Più di 2mila studenti ai quali è stato garantito da subito sia il servizio mensa che il trasporto scolastico. Sono ripartite ieri le lezioni negli istituti comprensivi della città dove solo gli studenti della Giulio Cesare hanno cambiato sede e sono ospiti al Serrani. Il sindaco ha deciso di fare visita proprio a loro per un saluto di buon inizio....

Più di 2mila studenti ai quali è stato garantito da subito sia il servizio mensa che il trasporto scolastico. Sono ripartite ieri le lezioni negli istituti comprensivi della città dove solo gli studenti della Giulio Cesare hanno cambiato sede e sono ospiti al Serrani. Il sindaco ha deciso di fare visita proprio a loro per un saluto di buon inizio. "L’amministrazione comunale ha affrontato un enorme impegno organizzativo – spiega Stefania Signorini - perché in vista della ripartenza sono stati aperti cantieri in tutte le scuole. Gli interventi avevano in genere lo scopo di adeguare gli spazi alla normativa sul distanziamento, ma in alcuni casi, come alla Rodari, alla Aldo Moro e alla Da Vinci, sono stati completati lavori strutturali molto più impegnativi. Abbiamo vinto la sfida di terminare in tempo ogni intervento, grazie all’impegno del personale degli uffici tecnici, in particolare degli operai comunali, e alla collaborazione del personale Ata e degli insegnanti". Il ritorno a scuola, tra materne, elementari e medie, è stato per 2.171 studenti. Allo scuolabus si sono iscritti 287 ragazzi più i 46 della media Giulio Cesare che utilizzano il servizio navetta per raggiungere l’istituto superiore Serrani. Un trasferimento obbligatorio per l’inagibilità del plesso di via Repubblica. E a bordo dei mezzi c’è una novità, un assistente per gestire la fase di ingresso compresa la misurazione della temperatura. Alle fermate volontari di protezione civile a vigilare sui distanziamenti. Ad usufruire della mensa sono 1.005 alunni ma il numero potrà variare con le ultime iscrizioni continuate ad arrivare anche nella giornata di ieri. Detiene il primato di istituto comprensivo con più studenti il Ferraris, punto di riferimento della zona di Palombina Vecchia, con 988 studenti, in più rispetto ai 979 dello scorso anno.

ma. ver.