Quotidiano Nazionale logo
29 apr 2022

Acli pronte per il primo maggio: la festa migra alle terme dell’Aspio

Le Acli hanno scelto per la 41esima edizione della festa del Primo Maggio domenica le terme dell’Aspio di Camerano, una location del tutto nuova che nasce dall’idea dell’associazione, sostenuta dall’amministrazione comunale cameranese, di affrontare questo tempo in cui il mondo del lavoro è messo a dura prova dai rincari energetici e dalle crisi dei mercati a causa di guerre e pandemia. La festa inizierà alle 10.30 con la Santa Messa celebrata da monsignor Angelo Spina, arcivescovo della Diocesi di Ancona- Osimo, e proseguirà con la cerimonia del premio "Bruno Regini" che le Acli delle Marche assegnano ogni anno a personaggi che si siano distinti in campo regionale per la creazione di una cultura della solidarietà. Sarà un momento di riflessione prezioso e anche di svago. A seguire sarà possibile partecipare ad un pranzo all’aperto, come spiegato ieri alla presentazione da Luigi Biagetti, presidente regionale Acli Marche, dal sindaco Oriano Mercante e da Marco Patacconi, direttore delle terme dell’Aspio.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?