Aggressione a 19enne bengalese, lite tra cittadini pakistani e cliente slovacco in B&B

Un 19enne bengalese è stato aggredito da un connazionale, mentre altri due litigi sono scoppiati tra pakistani e slovacco a causa di futili motivi. Polizia e carabinieri sono intervenuti portando a termine l'intervento. La vittima è stata soccorsa dalla Croce Gialla. Il cliente sarà denunciato.

E’ stato aggredito da un connazionale mentre era con gli amici.

E’ successo lunedì sera, in via Marconi, agli Archi. La vittima è un 19enne bengalese.

Attorno alle 23 il giovane era con il suo gruppo quando è arrivato un bengalese che lo avrebbe preso a pugni. In strada si è creato un po’ di movimento con gli amici del giovane intervenuti a sua difesa e l’aggressore che non si placava.

Sul posto sono arrivati polizia e carabinieri e l’intervento è stato poi portato a termine dalle volanti della questura. Il 19enne è finito in ospedale, soccorso dalla Croce Gialla, non è grave.

L’aggressore si è subito allontanato prima dell’arrivo della polizia.

Al Piano è andata in scena un’altra lite in un appartamento.

Due cittadini pakistani, conviventi si sono presi a botte per futili motivi. I sanitari del 118 hanno provveduto a prestare le cure del caso, trasportando uno dei due per accertamenti. Ieri mattina lite in un B&B del centro.

Il proprietario, 65 anni, è stato ferito da un cliente, slovacco, di 56 anni, che ha invitato a lasciare la stanza perché non era compreso l’uso della cucina. Ha 7 giorni di prognosi. Il cliente sarà denunciato per lesioni.