Amici resta: "Mi dimetto, anzi no". Il dietrofront in una lettera di sfogo

Gianfranco Amici ha deciso di rimanere come direttore sportivo della Jesina fino alla fine della stagione, nonostante le dimissioni annunciate inizialmente. Ha spiegato la sua scelta in una lettera pubblicata sui social, ringraziando la squadra e la società per il sostegno ricevuto. Ha anche parlato dei progressi fatti nel settore giovanile e dei progetti per il futuro. La Jesina affronterà il Montefano domenica, dopo la contestazione subita nell'ultima partita.

Amici resta: "Mi dimetto, anzi no". Il dietrofront in una lettera di sfogo

Amici resta: "Mi dimetto, anzi no". Il dietrofront in una lettera di sfogo

Dalle dimissioni di inizio settimana alla retromarcia di ieri. Gianfranco Amici continuerà fino a fine stagione nella Jesina come direttore sportivo. Tutto "dopo un’attenta riflessione, e nonostante le minacce alla mia persona di domenica, oltretutto nascondendo il viso per non farsi riconoscere, mi riprendo il mio ruolo fino a fine stagione e poi chiudo con il calcio come già programmato. Questa scelta la devo alla squadra dalla quale mi aspetto una eazione d’orgoglio. La devo alla Società che tra mille difficoltà ora è senza debiti e a tutti quelli che mi hanno manifestato vicinanza e che ringrazio di cuore". Inizia così la lettera scritta da Amici e pubblicata sui social.

"In questi 6 anni sono stati affrontati problemi sempre con spirito costruttivo. Si sta ricostruendo gradualmente il settore giovanile. E’ vero che non si è vinto nulla, ma è anche vero che ora chiunque voglia avvicinarsi alla società per farne parte o rilevarla lo può fare senza gravami economici. Se vuole può dare una mano anche l’ex sindaco e ricontattare i personaggi di alto profilo come aveva indicato nel 2019 che allora erano interessati a subentrare. Io ne sarei felice. E’ stato presentato il progetto per il manto sintetico del Mosconi e a breve quello dell’antistadio Carotti. Auspico il fare quadrato per il bene della Jesina". Uscita domenica con le ossa rotte dal campo della Sangiustese Vp con tanto di contestazione e chiarimento prima della partenza del pullman con la tifoseria leoncella. E domenica i biancorossi ospiteranno al Carotti il Montefano. Guai sbagliare di nuovo.