Ancona, con la Carrarese tutti disponibili. Colavitto pronto a modificare gli interpreti

Domani la sfida contro la terza forza del campionato, il mister potrebbe schierare in avanti oltre a Spagnoli anche Energe

Ancona, con la Carrarese tutti disponibili. Colavitto pronto a modificare gli interpreti

Ancona, con la Carrarese tutti disponibili. Colavitto pronto a modificare gli interpreti

La ripresa degli allenamenti, in vista della partita di domani contro la Carrarese, porta buone nuove in casa Ancona: tutti recuperati e altrettanto disponibili per mister Colavitto.

La fatica degli incontri ravvicinati si fa sentire, normale che sia così, anche per questa ragione è possibile che il tecnico di Pozzuoli apporti qualche modifica all’undici di partenza rispetto a quello visto mercoledì scorso al Benelli di Pesaro, ma intanto l’Ancona è al completo, fattore non scontato né da non sottovalutare in ottica di prestazione per una squadra che non ha una panchina lunga e che non s’è rafforzata come poteva e voleva fare in sede di calciomercato invernale.

La prima considerazione da fare, alla vigilia del match contro la lanciatissima Carrarese, è che Colavitto dovrebbe promuovere nuovamente il modulo 3-5-2: la difesa a tre, che diventa a cinque in fase di non possesso con l’abbassamento degli esterni di centrocampo, sta dando garanzie al mister.

Con 34 reti subite finora l’Ancona resta una delle difese più perforate del campionato – peggio solo e nell’ordine Arezzo e Rimini (35), Pontedera e Olbia (37) Fermana (40) e Recanatese (47) –, ma l’impressione è che le reti subite arrivino soprattutto per dei momenti di blackout della squadra più che per una reale mancanza di solidità del reparto.

Anche contro la Carrarese, dunque, dovrebbero essere confermati Pellizzari, Cella e Mondonico davanti a Perucchini, ma non è da sottovalutare l’alternativa di Marenco come braccetto di destra.

A centrocampo dovrebbe rientrare Clemente al posto di Barnabà non perché quest’ultimo non abbia disputato una buona partita a Pesaro, ma in ottica di alternanza a causa degli incontri ravvicinati. In mezzo dovrebbero essere riconfermati Saco, Prezioso e Paolucci, quest’ultimo perché dopo aver segnato due gol nelle ultime due partite sembra sempre di più un giocatore inamovibile dello scacchiere biancorosso, gli altri due perché reduci da due prestazioni positive. Ma ci sono anche Gatto e Basso, più un D’Eramo sempre più pronto a scendere in campo con il trascorrere delle settimane.

Davanti, insieme a Spagnoli, potrebbe trovare posto dal primo minuto Energe, tra l’altro ex di turno, tenuto a riposo nell’ultima prova, pochi minuti in campo nelle due gare precedenti, e pronto a riprendere il suo posto a fianco al bomber di Pordenone e a incidere sul match. Giampaolo ha giocato titolare nelle ultime tre partite, realizzando anche due gol, ma uscendo dal campo stremato nell’infrasettimanale con la Vis Pesaro. E’ anche il giocatore incaricato di battere i calci d’angolo, ma contro la Carrarese è probabile che stavolta tocchi a lui partire dalla panchina, insieme a Moretti e a Cioffi.

Giuseppe Poli