Quotidiano Nazionale logo
24 apr 2022

Ancona sbarca al Festival di Cannes

E’ grazie al film "Corsage" della regista Marie Kreutzer che è stato girato in città con tante maestranze nostrane

Le bellezze del capoluogo dorico e i paesaggi marchigiani saranno protagonisti al Festival di Cannes grazie al film "Corsage" della regista Marie Kreutzer, girato ad Ancona. Il porto, visto da terra e da mare e la Mole Vanvitelliana spiccano nitidi nelle scene del film che approderà al prestigioso Festival cinematrografico di Cannes, tra i più famosi al mondo. Il film racconta la storia dell’imperatrice Sissi che, alla soglia dei quarant’anni combatte per mantenere la sua immagine pubblica allacciando il corsetto sempre più stretto. Nonostante sia stata determinante per l’Austria nell’alleanza con l’Ungheria, da allora il ruolo dell’imperatrice è stato ridotto contro la sua volontà a funzioni puramente performative. Sissi perciò diventa irrequieta a Vienna e inizia a viaggiare tra Inghilterra e Ungheria, visitando ex amanti e alleati politici, ricercando l’eccitazione della sua giovinezza. Con un futuro di doveri strettamente cerimoniali davanti a lei, Elizabeth escogita un piano per proteggere la sua eredità." Si tratta di una coproduzione tra Austria, Francia, Germania, Lussemburgo diretto da Marie Kreutzer (suo il film The Ground Beneath My Feet, selezionato al 69esimo Festival di Berlino), protagonista Vicky Krieps, (l’attrice de ‘Il filo nascosto’, del 2017 per la regia di Paul Thomas Anderson). Guasco cinema editoria comunicazione con Sofia Cecchetti di Marche Film Commission Fondazione Marche Cultura ha coordinato tutta l’organizzazione delle riprese ad Ancona: "Siamo orgogliosi di aver portato al Festival de Cannes un pezzo di Ancona e di aver vissuto un’esperienza in un set così entusiasmante" spiegano da Guasco aggiungendo: "Abbiamo ospitato nei nostri uffici la produzione, organizzato il casting generici, selezionato l’attore che appare a fianco della protagonista in nave Mirco Abbruzzetti, e poi tutta la logistica e il supporto organizzativo prima e durante il set. Un lavoro immenso per una ‘mission impossible’, che alla fine è andata bene. Grazie all’amico Roberto Nisi che abbiamo incrociato nel cammino e all’Autorità portuale di Ancona, Guido Vettorel, capitaneria di Porto e Guardia Costiera, Polmar, Guardia di finanza, Jadrolinjia, che ha messo a disposizione una sua nave per le riprese dell’imbarco e in mare aperto". Ma i ringraziamenti vanno anche al Comune di Ancona, agli assessori Paolo Marasca e Ida Simonella, che "hanno messo a disposizione gli spazi della Mole Vanvitelliana come campo base delle riprese e spazio trucco e parrucco". E poi le collaborazioni al porto dove è stata messa a disposizione la nave appoggio per le riprese in mare e tanto altro.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?