Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
1 mag 2022

"Ancona tra passato e futuro", una mostra che evoca grandi emozioni Ida Simonella: "Consigliatissima"

1 mag 2022

Curiosità, sorpresa, nostalgia, emozione, addirittura commozione. Sono molti gli stati d’animo che può evocare la mostra "Ancona tra passato e futuro. Immagini di una città che cambia", aperta al pubblico ieri nello Spazio Presente del Museo della Città (ingresso in via Buoncompagno). Di sicuro non si può restare indifferenti di fronte alle immagini di una città che per molti versi è scomparsa, ma che per altri è semplicemente cambiata, come il passare del tempo impone. Di certo conta l’età. I più anziani ritroveranno la città della loro infanzia, i più giovani si meraviglieranno di vedere i luoghi di oggi riconoscibili ma ‘stravolti’. L’omaggio che il Lions Club Ancona Host rende alla storia della Dorica ha già avuto le prime ‘recensioni’ positive. Per l’assessore Ida Simonella "la mostra è davvero bella. Un piccolo gioiello. Consigliatissima". L’assessore cita "il video della città futura, che abbiamo prodotto come assessorato al Piano strategico per la Biennale di Architettura di Venezia". Sì, perché se le foto ritraggono il passato, il video illustra i progetti che cambieranno il volto della città nel futuro prossimo. Progetti già approvati e finanziati. Ma l’attenzione è tutta per le cento foto selezionate tra circa quattromila, in buona parte provenienti dallo splendido Archivio Corsini. C’è un quartiere’Adriatico ‘in nuce’, con un Viale fiancheggiato da ‘alberelli’ e zone dove ancora ci sono terra ed erba, con la costruzione del Monumento ai Caduti, con gli ‘scalandroni’ grazie ai quali si raggiungeva la spiaggia del Passetto. Nel centro storico spiccano le immagini dei quartieri devastati dai bombardamenti: il porto, il Guasco, San Pietro (bellissima la chiesa, abbattuta). Ecco la famosa via Sottomare, ecco i vicoli angusti dove abitava il ‘popolino’. Colpisce lo Scalo Vittorio Emanuele, l’attuale ingresso al porto: il mare era a due passi da piazza della Repubblica.

r.m.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?