Andrea Bocelli (nel riquadro) e la sua 'Stella del Nord'
Andrea Bocelli (nel riquadro) e la sua 'Stella del Nord'

Ancona, 24 maggio 2019 - «Con te partirò» cantava Andrea Bocelli in uno dei suoi brani di maggiore successo. E adesso il cantante e compositore toscano, esperto armatore, è partito di nuovo «su navi per mari», a bordo del suo ultimo acquisto: la Stella del Nord (Darwin Class 86’ M/Y), un explorer yacht varato dal Cantiere delle Marche nel 2015 che vanta standard di costruzione molto alti. L’artista stava infatti cercando uno yacht che consentisse a lui e alla sua famiglia di navigare a lungo e verso destinazioni lontane nel massimo comfort, anche in condizioni meteo severe.

Il Darwin 86’ risponde perfettamente a queste sue esigenze: non troppo grande né complicato da governare ma abbastanza spazioso da garantire spazio e comodità ai suoi passeggeri. «Questa vendita conferma l’affidabilità, l’efficienza e la professionalità del Pre-owned Sales Department di Cantiere delle Marche – sottolinea Vasco Buonpensiere, co-fondatore e direttore Vendite e Marketing – grazie alla nostra esperienza nel mondo degli explorer, il team sa esattamente come raggiungere i clienti giusti anche grazie a una rete di contatti con i principali broker a livello internazionale».

Subito dopo aver preso possesso dello yacht, Bocelli ha fatto rotta verso Napoli dove è arrivato in tempo, e perfettamente riposato, per il suo concerto, nonostante la navigazione con mare molto mosso. Stella del Nord è uno yacht elegante con interni in olmo, tappezzerie e parquet in Iroko. Ha due saloni, uno sul ponte principale e uno su quello superiore, quattro cabine per gli ospiti sottocoperta, compresa l’armatoriale a centro nave, amplissimi spazi di stivaggio e uno spaziosissimo sun deck.

Un explorer di razza, robusto, con una tenuta di mare eccezionale come dimostrato dalla sua gemella, M/Y Percheron, che ha effettuato tre traversate atlantiche senza il minimo problema. Dotato di due motori Caterpillar Cat C12 da 287kW ciascuno, raggiunge la velocità di 11,5 nodi e ha una straordinaria autonomia di 6.700 miglia a 8,5 nodi. Intanto sabato scorso a Londra, Cantieri delle Marche ha portato a casa un nuovo successo: Mimì la Sardine (un 110 piedi della serie Nauta Air) ha vinto infatti il World Superyacht Awards, una sorta di Oscar della nautica, nella categoria Motoryacht Dislocanti entro 299GT. Questo premio è considerato il più prestigioso e ambito a livello internazionale: della giuria fanno parte giornalisti e armatori tra i più esperti del mondo.