Quotidiano Nazionale logo
15 apr 2022

Andreea Rabciuc: sopralluogo con un cane molecolare

Controllata palmo a palmo l'area sottoposta a sequestro nelle campagne di Montecarotto dove la ragazza è stata vista l'ultima volta: era in compagnia del fidanzato con il quale ha litigato ferocemente

Ancona, 15 aprile 2022 - Sul giallo della scomparsa di Andreea Rabciuc, di cui si sono perse le tracce dalla mattina del 12 marzo, al momento tutte le ipotesi sono aperte. Il fidanzato Simone Gresti, 43 anni, è indagato per sequestro di persona, ma continua a ripetere: "Sono tranquillo, lei è viva, si sta solo nascondendo da qualche parte". E oggi, il suo legale ha ribadito: "Sa che la fidanzata è uno spirito libero, ad oggi non ha motivo di ritenere che le sia successo qualcosa di grave". Anche se, ammette il legale "inizia anche ad essere preoccupato perché manca da più di un mese".

AggiornamentoIl legale del fidanzato: "Noi cerchiamo Andreea viva, anche con i droni"

Casolare al setaccio

C'era anche l'avvocato di Gresti, durante le ricerche a tappeto nell'area sottoposta a sequestro nelle campagne di Montecarotto, dove Andreea, Gresti e una coppia di amici hanno passato l'ultima sera prima che la ragazza svanisse nel nulla. Al sopralluogo, che è durato tutta la giornata, hanno partecipato anche i Ris di Parma con l'ausilio del fiunto di un cane molecolare (video). In serata, gli investigatori se ne sono andati dopo avere prelevato alcuni materiali che saranno poi analizzati.

Nel terreno ci sono un casolare diroccato e una roulotte usata per feste private: lì Andreea ha trascorso la notte tra l'11 e il 12 marzo, insieme al fidanzato Simone Gresti, 43enne autotrasportatore, e a un'altra coppia. 

Andreea Rabciuc: sopralluogo al casolare con il cane molecolare
Andreea Rabciuc: sopralluogo al casolare con il cane molecolare

Il litigio tra Andreea e Simone

Durante la serata dell'11 marzo la 27enne e il fidanzato avevano continuamente litigato, finché all'alba la ragazza si era allontanata a piedi, lasciando il telefono al compagno. Secondo Simone, l'avrebbe consegnato volontariamente. Secondo altre fonti, il fidanzato se l'è fatto consegnare dopo una scenata di gelosia. Gresti, comunque, continua a ripete che  "Andrea è viva e si sta nascondendo. Sta usando anche alcuni profili social". 

Approfondisci:

Andreea Rabciuc scomparsa ad Ancona: "Papà ho problemi, sono finita nei guai"

Il sopralluogo di oggi

L'operazione è stata dai carabinieri del Ris e da quelli di Jesi alla presenza del pm di Ancona Irene Bilotta, che coordina l'inchiesta sulla scomparsa della 27enne romena. Al sopralluogo era presente anche il legale di Simone, l'avvocato Emanuele Giuliani, con un consulente di parte, Andrea Ariola. Non ci sono invece né vigili del fuoco con i sommozzatori, né Protezione civile, che nelle scorse settimane avevano partecipato alle ricerche nelle campagne circostanti lungo la strada Montecarottese. 

Simone si rimprovera di non averla trattenuta

Simone Gresti, il fidanzato di Andreea Rabciuc, "si rimprovera che quando in passato lei si è allontanata, lui ha fatto sempre l'impossibile per riportarla a casa", rivela  l'avvocato Emanuele Giuliani. "È successo altre volte, lei ha vissuto 8 mesi a casa sua insieme ai suoi genitori - ha spiegato il legale -. Quella mattina avrebbe potuto trattenerla, correrle dietro? Questo è quello che lui si chiede: 'l'ho fatto tante volte..'. Forse ha avuto un momenti di stanchezza, forse questa è l'unica cosa che potrebbe essere il suo cruccio".

Gresti dice che non ha motivo di ritenere che sia successo qualcosa di grave, "ma bisogna capire se si tratta di una speranza oppure di una convinzione. Lui però non si sa dare una spiegazione di dove potrebbe essere". Un allontanamento, l'ennesimo, che secondo Giuliani, il suo assistito ha legato "all'aspetto caratteriale di Andreea. Lui l'ha descritta come uno spirito libero...". Per cercare di capire che cosa è successo, Gresti "si è concentrato su quello che aveva ha disposizione, i social network", tanto più che "lei è molto abile con le tecnologie, ha vari profili. Poi però - ha sottolineato il legale - bisogna capire chi ha utilizzato cosa, come si clona un profilo".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?