Quotidiano Nazionale logo
1 mag 2022

Baia strapiena: "Voglia di ripartire"

Marcello: "Al completo, la gente cerca aria aperta". Fiorini (Internazionale): "Ecco i primi stranieri", Federica Rubini: "Qui pace e serenità"

Federica Rubini del ristorante Emilia: «Siamo pronti ed entusiasti per l’arrivo di maggio. Ci sono sempre molti turisti. Da noi mare e buon cibo»
Federica Rubini del ristorante Emilia: «Siamo pronti ed entusiasti per l’arrivo di maggio. Ci sono sempre molti turisti. Da noi mare e buon cibo»
Federica Rubini del ristorante Emilia: «Siamo pronti ed entusiasti per l’arrivo di maggio. Ci sono sempre molti turisti. Da noi mare e buon cibo»

Portonovo è sicuramente tra le località dell’anconetano più gettonate per trascorrere la giornata del primo maggio. Per quanto vi fossero previsioni meteo incerte, i locali della baia hanno registrato il tutto esaurito come ci ha confermato Marcello dell’omonimo ristorante: "Come Pasqua e il 25 aprile siamo al completo. Purtroppo le temperature ancora fresche creano qualche problema ma le persone hanno tanta voglia di libertà e di stare all’aria aperta".

Persone che nella settimana appena trascorsa, ricca di bellissime giornate, non hanno rinunciato a godersi il primo sole, soprattutto turisti tedeschi che da più di un mese hanno iniziato a frequentare la baia.

"In hotel in questi giorni abbiamo ospiti, italiani e molti stranieri, sopratutto tedeschi e qualche francese. - Ha detto Flavio Fiorini dell’Internazionale - Già arrivano le richieste per maggio e giugno e si percepisce che la situazione è molto diversa dagli scorsi anni in cui le prenotazioni dall’estero erano quasi inesistenti".

Quindi una Portonovo richiestissima ma con le spiagge non ancora pronte, dopo le mareggiate invernali, e dove i pochi lavori di livellamento sono stati fatti dai bagnini prima di Pasqua in attesa di quelli più consistenti che saranno eseguiti dal Comune nelle prossime settimane. Ciò nonostante non si può stare lontani da questo luogo magico come sottolineato da Federica Rubini del ristorante Emilia: "Siamo pronti ed entusiasti per l’arrivo di maggio. Certo sarebbe stato bello se il tempo fosse stato migliore, con più tepore, perché c’è tantissima richiesta e tra i nostri ospiti ci sono sempre molti turisti. Sono stranieri e italiani provenienti dal nord, dall’Umbria e dall’Emilia Romagna. Nonostante ci siano tensioni legate alla guerra e al timore di un’economia in difficoltà, questo luogo, patria del buon cibo, dove la natura esplode, è la meta migliore dove cercare pace e serenità". Una serenità che è ulteriormente amplificata per Green pass e mascherine non più necessari per entrare in un locale. "Le persone si sentono più leggere a livello psicologico - ha detto Giacomo Giacchetti del ristorante il Molo - Questo primo maggio è come una specie di spartiacque verso una rinnovata normalità. C’è tanta voglia di lasciarsi alle spalle la pandemia. Godersi il mare e il buon cibo di Portonovo può aiutare a farlo e le prenotazioni di questi giorni lo confermano".

Una stagione che si preannuncia ottima, come afferma Paolo Bonetti dell’omonimo stabilimento: "Ci sono tutti i presupposti per la ripartenza. Nei prossimi giorni le spiagge saranno tutte attrezzate e le persone potranno godersi al meglio questa splendida baia".

Claudio Desideri

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?