Ancona, 9 maggio 2019 - Crac Banca Marche (video), tutto rinviato al 20 maggio. Oggi era prevista la prima udienza del processo, al collegio penale, per il default miliardario dell’istituto di credito marchigiano ma è stata rinviata per l’adesione di diversi legali (sia degli imputati che delle parti civili) allo sciopero degli avvocati indetto dall’Unione delle camere penali (è uno sciopero di tre giorni che terminerà domani). Il tribunale si era preparato con l’allestimento di due aule per accogliere pubblico, parti civili, avvocati e imputati ma è stata utilizzata sola l’aula 1 al quinto piano. In vista del rinvio erano presenti meno di una decina di parti civili.

Sono 13 gli imputati, tra i quali l’ex direttore generale di Banca Marche Massimo Bianconi e l’ex presidente Lauro Costa, accusati a vario titolo di bancarotta fraudolenta, falso in bilancio, ostacolo della vigilanza e falso in prospetto. Il giudice Francesca Grassi, che presiede il collegio penale, ha annunciato che le udienze si terranno d’ora in avanti sempre di lunedì. Annunciate le costituzioni di altre parti civili oltre alle circa 3mila già presentare e accolte.