Barnabà, Marenco, D’Eramo e capitan Gatto potrebbero essere arruolati dal nuovo mister

Giocatori che gradirebbero restare ad Ancona anche scendendo di categoria. Con un ruolo importante.

Barnabà, Marenco, D’Eramo e capitan Gatto potrebbero essere arruolati dal nuovo  mister

Barnabà, Marenco, D’Eramo e capitan Gatto potrebbero essere arruolati dal nuovo mister

Massimo Gadda ha già in mente, almeno in parte, la squadra che dovrà costruire dalla prossima settimana. Il tempo stringe, le avversarie sono già al lavoro da tempo, ma lo storico capitano biancorosso che guiderà la squadra dorica non arriverà certo ad Ancona senza le idee chiare. Una volta stabilito il budget e ufficializzato il direttore sportivo, i due cominceranno a lavorare per chiamare ad Ancona i giocatori indispensabili al progetto. Gli ex Us Ancona: difficile immaginare che numerosi giocatori che hanno fatto parte dell’ultima stagione in serie C possano restare ad Ancona in D. Ma qualcuno che, magari, non ha avuto molto spazio, potrebbe trovarlo quest’anno in serie D, in una squadra e una società che – se il budget complessivo di circa 2 milioni di euro sarà confermato – puntano sicuramente in alto. D’altra parte se Vogiatzis, arrivato a gennaio come rinforzo del centrocampo ha accettato le offerte dell’Angri, in serie D, non è da escludere che altri biancorossi svincolati a giugno, magari in assenza di offerte concrete dalla serie maggiore, possano restare in biancorosso, pronti, stavolta, a recitare un ruolo da protagonisti nel campionato di serie D. Potrebbe essere il caso di giocatori come Tommaso Barnabà, Filippo Marenco, rispettivamente classe 2002 e 2003, ma anche uno come Michael D’Eramo, reduce da una stagione travagliata, dopo il grave infortunio, e che avrebbe bisogno di giocare con continuità per riprendersi completamente e tornare il giocatore che in molti ricordano. Ma alcuni siti accostano all’Ancona anche il nome di Emanuele Gatto, che pare starebbe valutando l’ipotesi di scendere in serie D. Gli under: ci sono i giovani portieri che hanno fatto parte del giro della prima squadra, Gabriel Testagrossa, classe 2005 che aveva ben impressionato in precampionato e che l’Us Ancona decise di tesserare, e Daniel Perri, anche lui del 2005. Sul portiere bisogna fare una considerazione importante: con tre under obbligatori, è chiaro che le squadre che possono schierare tra i pali un giovane portiere di buon livello, poi possono permettersi un giocatore di movimento più esperto tra gli altri dieci, tra i quali verranno schierati gli altri due under. In questo Ancona è agevolata, visto che ha una formazione primavera che ha vinto il suo campionato mettendo in mostra giovani di talento, alcuni dei quali potrebbero essere già pronti a entrare nel gruppo che allenerà mister Gadda.

g.p.