si barrica in casa: vigili del fuoco sul posto (Foto Antic)
si barrica in casa: vigili del fuoco sul posto (Foto Antic)

Ancona, 24 novembre 2017 - Si è barricato in casa e con delle bombolette spray e un accendino, ha iniziato a dare fuoco a ogni cosa innescando un incendio. Paura intorno alle 11.30 in un appartamento di via Matteo Ricci, a Palombina, dove un trentenne ha fatto mobilitare i vigili del fuoco, la polizia e il 118 (FOTO). Un intervento conclusosi solo intorno alle 14. Nell’appartamento si trovavano anche la moglie e la figlia di 4 mesi. La donna, quando ha visto il marito iniziare ad urlare dando fuoco alle suppellettili di casa, è fuggita prendendo in braccio la figlia chiamando i soccorsi. Sul luogo, anche la dirigente delle Volanti, Cinzia Nicolini che ha instaurato un dialogo con il giovane il quale, da alcuni giorni, era convinto che qualcuno gli stesse mettendo del veleno nel cibo e ciò, secondo lui, poiché aveva mal di testa.

Dipendente di una ditta che lavora materiale ferroso, l’uomo questa mattina non si è presentato al lavoro. Non appena sono arrivati i soccorsi, i poliziotti sono riusciti ad entrare in casa ma il giovane li ha accolti con un coltello alla mano, gettandogli liquido infiammabile e spruzzandogli contro le bombolette. Successivamente si è chiuso in camera e ha dato fuoco a tutto il mobilio innescando un vero e proprio rogo. Il fumo, che non lo faceva più respirare, lo ha portato a gettarsi dal balcone al secondo piano. Un volo di circa dieci metri, attutito prima da un albero e poi da un cespuglio e quindi il prato del giardino condominiale. Soccorso dal 118 e trasportato al nosocomio regionale di Torrette, non è in pericolo di vita. L’incendio divampato all’interno dell’abitazione è stato domato dai pompieri.