Quotidiano Nazionale logo
24 apr 2022

Buche e degrado, il centro storico dimenticato

I residenti del quartiere Adriatico di Ancona stanno raccogliendo le firme per denunciare lo stato di degrado in cui versa il quartiere, e sollecitare così l’amministrazione comunale a intervenire in qualche modo. Non si tratta di cose ‘tragiche’, ma quello che dovrebbe essere il fiore all’occhiello del capoluogo marchigiano, naturalmente insieme al centro storico, si presenta in modo piuttosto indegno. E infatti le firme raccolte sono state parecchie centinaia. Uno dei problemi maggiori riguardano le condizioni dei marciapiedi e del manto stradale. In certi punti i marciapiedi sono semplicemente a pezzi, pezzi abbandonati lì per terra che fanno correre il rischio di cadere, così come le buche che si formano. Certe strade sono ricoperte di buche, ugualmente pericolose, non solamente per le persone, ma per chi va in moto o in scooter. Sporcizia, scritte vandaliche ed erbacce completano un quadro piuttosto desolante. Si tratta di piccoli, ma numerosi interventi, che ormai sono assolutamente necessari. Va bene occuparsi degli Archi e del waterfront in via XXIX Settembre, ma il trenino turistico arriva al Passetto, per mostrare uno dei luoghi più belli della città, non agli Archi, con rispetto parlando.

Lettera firmata

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?