Chiaravalle, la stagione del Comunale: "Tra teatro d’inchiesta e musica"

Presentato il cartellone: si comincia con la Lodovini che interpreta la giornalista. Anna Politkovskaja. .

Chiaravalle, la stagione del Comunale: "Tra teatro d’inchiesta e musica"

Chiaravalle, la stagione del Comunale: "Tra teatro d’inchiesta e musica"

Inizia nel segno della musica ‘EccentriCittà’, il cartellone del Teatro Comunale di Chiaravalle, organizzato da Comune e Amat. Domenica 26 (ore 18) sul palco saliranno Valentina Lodovini e il FontanaMix String Quartet con ‘A Futura Memoria. Dedicato ad Anna Politkovskaja’, progetto di Corvino con musiche di Khachaturian, Lyatoshynsky e Shostakovich. Racconto di forte impatto emotivo, lo spettacolo si muove fra estratti degli sconvolgenti reportage della coraggiosa giornalista russa, uccisa per la sua ricerca di verità, video di repertorio e le musiche toccanti dei tre compositori che il regime stalinista censurò.

Dopo un mese (27 dicembre) spazio al gospel con i Serenity Singers, da Baltimora, gruppo fondato dalle cantanti Veronica Martinez e Vanessa Lynch. Il primo evento del nuovo anno (19 gennaio) sarà ‘Giusto’, scritto, diretto e interpretato da Rosario Lisma, sulle suggestive illustrazioni di Gregorio Giannotta. E’ la storia surreale di un impiegato intelligente, mite e fin troppo educato che si muove in un mondo grottesco e cinico. Il suo sogno è baciare Sofia Gigliola, figlia del potentissimo capo. Obiettivo di Lisma è "riscattare gli invisibili della nostra società sempre più competitiva e arrabbiata con un inno alla gentilezza e all’anticonformismo".

Il 2 febbraio toccherà a ‘Ciao amore ciao. Un’inchiesta su Luigi Tenco’, con Filippo Paolasini, anche autore, Lucia Bianchi e i musicisti Alessandro Centolanza, Andrea Jimmy Catagnoli e Gianluca Padalino. E’ un viaggio umano e artistico attorno alla figura di Tenco, fino all’enigma della sua morte a Sanremo. Giorgio Felicetti il 23 febbraio sarà protagonista, autore e regista di ‘Fissò Armonikòs. Poveri Cristi e fisarmoniche’, ‘spettacolo circense musicale con note leggere e lacrime amare’, messo in scena con Valentina Bonafoni e la Piccola Orchestra Armonikòs. Una favola sentimentale sull’umano vivere, che diverte e commuove. Antonio Milo e Adriano Falivene, noti volti della saga del Commissario Ricciardi, il 14 marzo interpreteranno ‘Mettici la mano’, con la regia di Alessandro D’Alatri. Nella Napoli del ’43 il femminiello Bambinella, il Brigadiere Maione, Melina (appena arrestata) e una statua dell’Immacolata si ritrovano in un rifugio anti aereo improvvisato. Il dialogo fra i tre si fa sempre più profondo e serrato trasformando Bambinella nell’avvocato difensore di Melina e Maione nell’accusatore. Info 0717451020, 0712072439 e 0719499266).