"Cimiteri tra degrado e incuria: sporcizia, calcinacci ed erbaccia"

La consigliera dem Angeletti attacca l’amministrazione: "Dovrebbe avere più cura per questi luoghi".

"Cimiteri tra degrado e incuria:  sporcizia, calcinacci ed erbaccia"
"Cimiteri tra degrado e incuria: sporcizia, calcinacci ed erbaccia"

"Il cimitero Maggiore delle Grazie e il cimitero di Montignano, come è stato rilevato attraverso numerose segnalazioni dei cittadini, versano in condizioni di degrado, certamente non adeguate alle loro funzioni".

A denunciare l’incuria in cui versano i due principali cimiteri cittadini è la consigliara comunale del Partito Democratico Margherita Angeletti. "Nel monoblocco verde del Cimitero Maggiore si riscontrano aree di sporcizia e degrado non consone ed irrispettose per un luogo di culto - sottolinea -. Nel cimitero di Montignano si evidenzia il mancato taglio dei rami di rovo tra le tombe e dell’erba ormai folta sui lati della strada pedonale di accesso al cimitero. Tutto ciò è disdicevole ed irrispettoso per un luogo dedicato al ricordo dei nostri cari, un luogo che ci appartiene e che colpisce il nostro cuore".

La Ageletti sottolinea come "il Cimitero ha un valore sociale importante per la comunità e degrado, incuria e sporcizia sono condizioni di affronto al decoro ed al rispetto che dovrebbero caratterizzare questo luogo". "Essendo l’ordine e la vigilanza dei cimiteri di pertinenza dell’Amministrazione Comunale ci auguriamo - conclude - che si provveda al più presto alla restituzione della dignità ai luoghi in cui si conservano le memorie dei propri cari".

Diverse le segnalazioni di cittadini arrivate nelle settimane, che denunciato sempre lo stato in cui versa il cimitero, soprattutto quello delle Grazie. "La parte storico monumentale del cimitero delle Grazie è in degrado e in stato di abbandono - afferma una cittadina - ci sono immondizie in giro, erbacce, calcinacci sparsi e anche tombe vecchie e abbandonate. Il cimitero Maggioer è diventato orami un luogo di degrado. È una cosa vergognosa, per come è tenuto. L’erba alta nasconde anche le tombe a terra, i bidoni sono spesso pieni di fiori secchi gettati e così via...".