Ci sarebbe anche Clooney tra le vittime dei "Bonnie e Clyde italiani" (Ansa)
Ci sarebbe anche Clooney tra le vittime dei "Bonnie e Clyde italiani" (Ansa)

Ancona , 16 giugno 2019 – Come da titolo dell'operazione che ha portato al loro arresto, sono considerati “i Bonnie e Clyde italiani”. Francesco Galdelli e Vanja Goffi (che è di Ostra Vetere) non sono nomi nuovi per le cronache. Sono stati coinvolti in diverse truffe, la più nota delle quali riguardava la creazione di una linea di abbigliamento a nome di George Clooney, ovviamente ignaro di tutto.

Latitanti e ricercati per reati contro il patrimonio, sono stati acciuffati intorno alle 10 di oggi a Pattaya (Thailandia) da una squadra speciale della Crime Suppression Division della Royal Thai Police e dell'Interpol di Roma, coordinata dall'Esperto per la Sicurezza dellaDirezione Centrale della Polizia Criminale e in collaborazione con il Nucleo Investigativo dei carabinieri di Milano. L'operazione è scattata dopo ininterrotti servizi di sorveglianza fisica ed elettronica, svolti anche con l'ausilio di un drone.

Attraverso i pedinamenti è stato individuato un lussuoso villino dove i fuggitivi avevano trovato rifugio. Dopo aver circondato l'edificio e predisposto le opportune cautele volte a precludere ogni via di fuga, il personale operante, coordinato dall'Esperto per la Sicurezza, ha fatto irruzione al suo interno traendo in arresto entrambi i ricercati. I due connazionali saranno trasferiti al Centro di detenzione dell'Immigration Bureau di Pattaya, in attesa del disbrigo delle procedure per l'estradizione.

Sono accusati di aver venduto online Rolex falsi spacciandoli per veri. A volte, burlandosi delle vittime, spedivano addirittura pacchi di sale al posto degli orologi.