Consiglio Regionale Marche riconosce i Gasparoni di Osimo, 300 anni di storia

La famiglia Gasparoni di Campocavallo (Osimo) riceve un encomio dell'Assemblea legislativa per aver contribuito alla crescita del Comune da quasi 300 anni. Un riconoscimento ai legami con le radici, il territorio e l'impegno al lavoro.

Consiglio Regionale Marche riconosce i Gasparoni di Osimo, 300 anni di storia

Consiglio Regionale Marche riconosce i Gasparoni di Osimo, 300 anni di storia

La storia dei Gasparoni di Osimo parte dal 1700. Lo rivela l’araldica. Per questo è arrivato il riconoscimento dell’Assemblea legislativa alla famiglia di Campocavallo, conferito dal presidente Dino Latini nel corso di un incontro a Palazzo delle Marche ieri. "La notizia fornitaci dall’araldica ci ha portato a conferire un encomio - ha spiegato Latini - a questa famiglia che con grande senso del dovere ha contribuito alla crescita del Comune dove risiede da quasi 300 anni". La scelta di premiare i Gasparoni come rappresentanti della famiglia contadina tradizionale marchigiana è da ricondursi al legame con le radici, i luoghi, il territorio, oltre che alla particolare dedizione al lavoro e allo spirito di sacrificio. L’encomio del Consiglio regionale arriva, infatti, a coronamento di una lunga storia che parte dalla fine di quel secolo. Un viaggio straordinario, a pensarci, che affascina intere generazioni, non solo di Osimo. Emozionato Renzo Gasparoni, che alla consegna del riconoscimento ha detto: "Un piacere inaspettato ricevere questo encomio. L’augurio per i nostri figli e quello di continuare a portare con orgoglio questo cognome".