Discarica a cielo aperto. Rifiuti in mezzo ai palazzi. Ingombranti abbandonati e gravi problemi igienici

Situazione ai confini della realtà in una traversa di Corso Carlo Alberto nei pressi della chiesa dei Salesiani: materassi, coperte, pezzi di mobili.

Discarica a cielo aperto. Rifiuti in mezzo ai palazzi. Ingombranti abbandonati e gravi problemi igienici

Discarica a cielo aperto. Rifiuti in mezzo ai palazzi. Ingombranti abbandonati e gravi problemi igienici

Una discarica a cielo aperto in mezzo ai palazzi. Succede anche questo in corso Carlo Alberto, in una traversa nei pressi della chiesa dei Salesiani, dove residenti incivili hanno depositato quintali di rifiuti speciali ingombranti. Un abbandono che probabilmente va avanti da giorni e su cui nessuno è intervenuto, in particolare Anconambiente. L’immagine che ci siamo trovati davanti ieri mattina era davvero forte: una montagna di rifiuti abbandonati in pieno giorno, come se fosse tutto normale. La discarica abusiva in questione si trova nella zona dei civici dal 28 al 40 di corso Carlo Alberto, una rientranza del corso con un passaggio pedonale che si collega a via De Gasperi. Dal modo in cui il materiale è stato smaltito non si tratta della classica, pessima abitudine di lasciare la roba per strada in attesa di un presunto intervento prenotato con Anconambiente per il ritiro. I rifiuti sono stati letteralmente buttati in mezzo alla strada e accatastati, un pezzo sopra l’altro e la scena ha dei tratti anche di forte disagio. In quella catasta di materiale c’è di tutto, ma a farsi notare più di altri sono i materassi usati e poi coperte, trapunte, reti dei letti, mobilia varia, giochi per bambini, sedie, divani, stendini per bucato, abiti e altro materiale nascosto.

Basta spostarsi di un centinaio di metri, forse meno, verso l’ex supercinema ‘Coppi’ e di fianco a una isola ecologica sulla strada c’è un’altra catasta di materiale da smaltire. Anche qui sedie, sgabelli, mobili, sacchi e scatoloni pieni di roba, immondizia differenziata e anche un monopattino giocattolo per bambini. Per concludere la faccenda, a metà strada tra le due discariche c’è un enorme contenitore pieno fino all’orlo di sfalci e vegetazione abbandonato di fianco a un attraversamento pedonale in perfetta bellavista.