Quotidiano Nazionale logo
17 apr 2022

Donazione organi, in 8mila si dicono disposti a cederli

Donazione degli organi, Comune in prima fila: su 30mila carte d’identità (cartacee ed elettroniche) emesse dall’ufficio servizi demografici oltre 8mila hanno espresso la volontà positiva di donazione degli organi. La legge 25 del 2010 e la 98 del 2013 hanno stabilito le modalità per esprimere la volontà ad aderire al progetto "volontà donazione degli organi" da parte di cittadini attraverso la carta d’identità che, insieme al passaporto, è l’unico documento ufficiale per identificare una persona. Il Comune di Fabriano nel 2013 in coordinamento con altri 8 Comuni marchigiani, Anci Marche, Regione, centro regionale trapianti, Aido Marche e presidente del centro nazionale trapianti è operativo dal 17 dicembre del 2013 per raccogliere le volontà di donazione degli organi. Successivamente hanno aderito tutti gli altri Comuni marchigiani e dalle visioni delle carte d’identità elettroniche anche tutti i Comuni italiani. Gli operatori dello sportello carte d’identità sono al lavoro su questo fronte ogni i giorno, chiedendo agli utenti maggiorenni e di qualsiasi nazionalità se vogliono aderire. La volontà viene trasmessa al centro nazionale trapianti che si attiverà al momento della morte con una specifica procedura informando le parti in causa della volontà del congiunto. Chi non si esprime subito la propria volontà e i minorenni possono farlo successivamente presentandosi allo sportello con la carta d’identità e firmando una dichiarazione.

Sara Ferreri

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?