L’incredulità ha lasciato spazio al dolore per la perdita di un’amica, una confidente, una collega, una persona che amava moltissimo la natura. Antonella Morosetti ha perso la vita a soli 54 anni, martedì pomeriggio, per una tragica fatalità: forse un colpo di sonno da parte del giovane corriere espresso che transitava in via Guastuglie, poco sotto il centro urbano di Monsano. Frazioni di secondi che hanno portato via per...

L’incredulità ha lasciato spazio al dolore per la perdita di un’amica, una confidente, una collega, una persona che amava moltissimo la natura. Antonella Morosetti ha perso la vita a soli 54 anni, martedì pomeriggio, per una tragica fatalità: forse un colpo di sonno da parte del giovane corriere espresso che transitava in via Guastuglie, poco sotto il centro urbano di Monsano. Frazioni di secondi che hanno portato via per sempre il sorriso di Antonella.

Si attendono le decisioni dell’autorità giudiziaria e in particolare l’autopsia che probabilmente sarà effettuata nelle prossime ore per fissare la data dei funerali. E’ stato denunciato a piede libero il giovane conducente che, poco dopo le 17 di martedì, sarebbe stato colto da un colpo di sonno nella stretta strada dove Antonella si allenava coi suoi bastoncini da Nordic walking. Il giovane conducente è risultato negativo ai test per verificare se avesse assunto alcol o droghe, ma dovrà rispondere con tutta probabilità di omicidio colposo. Il tragico investimento ha sconvolto tanti in paese: "Anch’io a volte vado a camminare spesso lì o nei dintorni, nelle vie sopra il cimitero. Il problema è che le macchine corrono troppo in campagna e mi dispiace tanto per la povera donna" commenta un monsanese. Diversi i messaggi di cordoglio per Antonella. In tanti a stringersi attorno alla mamma Rita con cui Antonella viveva ed era molto legata e al fratello Gianluca che vive a Jesi. Già martedì sera la terribile notizia ha raggiunto il gruppo di amici con cui Antonella, dalla personalità mite e riservata, era solita andare in montagna.

La 54enne operaia alla Ask industries di Monte San Vito era molto conosciuta. "Vai Anto, anche lassù dove sei ora troverai sicuramente qualcuno a cui gridare ‘Vamos Bambole’" ricorda commossa Donatella una collega dai social. Fino a qualche anno fa abitava in centro e la si incontrava spesso mentre camminava per le vie del paese. Dalla vicina Monte San Vito il sindaco Thomas Cillo esprime vicinanza: "L’amministrazione comunale si unisce al dolore dei familiari e dei colleghi della Ask per il grave incidente che ha colpito la signora Morosetti".

Sa.fe.