Falconara, Disabili in carrozzina, marciapiedi sconnessi e sosta selvaggia

Disabili e persone in carrozzina non riescono a percorrere i marciapiedi a causa di manto sconnesso e erba da sfalciare. Il Comune risponde che si provvederà nei tempi e con le risorse economiche a disposizione.

Falconara, Disabili in carrozzina, marciapiedi sconnessi e sosta selvaggia

Falconara, Disabili in carrozzina, marciapiedi sconnessi e sosta selvaggia

Sono tante le segnalazioni raccolte dal Comune da parte di disabili, persone in carrozzina che non riescono a percorrere i marciapiedi. Le cause? Manto del marciapiede sconnesso o erba da sfalciare che invade ogni spazio. "Mia mamma abita in via Olof Palme, sta sulla carrozzina, e la ragazza che la porta in centro ogni tanto non sa più quale strada fare, a parte quella stradale. Non pretendo di avere un comune a misura di un cittadino non deambulante ma almeno un’asfaltata. Provate voi, amministratori, a fare qualche decina di metri su una sedia a rotelle in una strada completamente piena di buche. Ve la prestiamo noi, non occorre noleggiare".

La segnalazione arriva da una falconarese che, con ironia, denuncia il problema. "Anche il vialetto che porta al mare a falconara per le sedie a rotelle è uno strazio tra buche e rami da tagliare", aggiunge un’altra.

Il Comune risponde: "Il rifacimento del manto stradale della Olof Palme è previsto nel piano delle opere pubbliche 2023 e si provvederà nei tempi e con le risorse economiche disponibili". Un’altra residente si accoda presentando lo stesso problema correlato a quello della sosta selvaggia: "Sarebbe opportuno ripristinare i paletti mancanti lungo il marciapiede di via Marche, divelti in seguito a un incidente automobilistico. Il marciapiede viene spesso utilizzato come parcheggio, creando molti problemi ai pedoni, passeggini, carrozzine, nonché all’uscita degli automezzi condominiali".

Il Comune però afferma: "I paletti erano stati posizionati al fine di evitare la sosta delle auto sul marciapiede. Non si ritiene necessario tale ripristino in quanto i paletti non proteggono il passaggio dei pedoni e delle persone disabili, anzi creerebbero un pericolo per i pedoni che vi transitano".