Falconara, Stop al Divieto di Balneazione, Ripristinata la Balneabilità del Mare

Il mare a Falconara torna balneabile dopo il divieto di tuffi del fine settimana. Il Comune conferma la balneazione sull'intero litorale sud, ma i disagi per i frequentatori della spiaggia proseguiranno fino a nuovo progetto.

Torna balneabile il mare a Falconara. Da sabato scorso è stato posto lo stop ai tuffi nel litorale. Le piogge della notte di venerdì, assieme a quelle delle prime ore della mattina, hanno portato al quasi automatico divieto di balneazione. Almeno il quinto dall’inizio della stagione balneare, in conseguenza dell’apertura degli scolmatori. Ieri però ecco la bella notizia. "A seguito della comunicazione Arpam appena giunta e relativa agli esiti delle analisi microbiologiche eseguite sui campioni prelevati, si comunica la fine del divieto temporaneo di balneazione per l’intero litorale sud, con ripristino della balneazione su tutto il litorale comunale. La mappa interattiva con lo stato aggiornato delle acque di balneazione è consultabile nel Sistema informativo territoriale comunale", si legge sul sito del Comune. E i falconaresi esultano anche se, in molti, per prudenza, non faranno il bagno. Fino a qualche ora prima della comunicazione sventolava ancora bandiera rossa sulle torrette dei bagnini di salvataggio, in aggiunta ai cartelli affissi negli appositi spazi che riportavano lo stesso messaggio. Il mare si presentava color marroncino ma anche sporco dai legnami portati dalle mareggiate e, verosimilmente, anche dal fiume Esino. Oltre a questo, però, la questione sversamenti, per Falconara come per Ancona, è una storia vecchia: il 30 gennaio scorso, società in tandem con il Comune falconarese, avevano presentato l’ultima ipotesi progettuale. ma in attesa del maxi progetto da 22 milioni di Viva Servizi, che prevede la realizzazione di una grande condotta in spiaggia per impedire ai collettori di riversare i liquami in mare, sinergica rispetto alla posa di due grandi tubazioni di prima pioggia, la sensazione è che purtroppo i disagi per i frequentatori della spiaggia proseguiranno per tutta l’estate. E allora non si può far altro che sperare che non piova eccessivamente.