Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
5 giu 2022

Ferrovie, progetto per la nuova stazione

Verrà eliminato l’attuale parcheggio rivedendo l’intera piazza che darà spazio anche alla ciclabile. La zona sosta ricavata in un’altra area

5 giu 2022
La stazione ferroviaria di Fabriano
La stazione ferroviaria di Fabriano
La stazione ferroviaria di Fabriano
La stazione ferroviaria di Fabriano
La stazione ferroviaria di Fabriano
La stazione ferroviaria di Fabriano

La città della carta avrà una nuova stazione ferroviaria: presentato un restyling che elimina l’attuale parcheggio per rivedere la viabilità e disegna spazi più a misura di biciclette.

"La scorsa settimana – spiega il sindaco Gabriele Santarelli - Rfi ci ha presentato il progetto di riqualificazione della stazione ferroviaria. La soddisfazione è stata constatare che in una delle slide utilizzate era riportato un estratto del nostro Piano urbano della mobilità sostenibile (Pums). In particolare quello relativo al bici plan. Infatti la stazione è stata integrata con una delle piste ciclabili che il progetto del bici plan prevede. Uno degli obiettivi di Rfi – spiega il primo cittadino uscente - è fare in modo che più persone utilizzino le biciclette per raggiungere la stazione che verrà dotata di velostazione ossia di uno spazio al chiuso per circa 60 biciclette. Il progetto in generale è molto interessante e comporterà una importante riqualificazione di tutti gli spazi interni ed esterni compresa l’eliminazione del parcheggio antistante con rivisitazione completa della visibilità. I posti auto verranno recuperati nell’area che oggi è riservata ai lavoratori delle ferrovie a fianco della stazione stessa".

Non c’è anche un rendering e anche il progetto è ancora in fase di elaborazione. "Ancora non possiamo far vedere il progetto perchè è in fase di approvazione ma possiamo dire che siamo stati bravi e lungimiranti. Il lavoro del Pums integrato al progetto di Rfi ci da’ la prova che abbiamo lavorato bene. Siamo in attesa di convocazione per vedere il progetto di recupero delle ex officine".

L’auspicio è che anche l’edicola interna alla stazione ferroviaria possa tornare ad animarsi dopo la chiusura dello scorso anno con il gestore Ercole Barbarossa che anche a causa della pandemia ha dichiarato di non riuscire a sostenere più il costo dell’affitto. L’investimento del nuovo progetto dovrebbe ruotare attorno ai 2,5 milioni di euro. Intanto prosegue il programma 2022 del Treno Storico Ancona-Fabriano-Pergola che proporrà anche corse a fini didattici, turistiche dedicate alla scoperta di luoghi storici, tra spiritualità e leggende, antichità romane e tradizioni artigianali. Dai treni dedicati al principe delle specialità locali, il tartufo e le sue fiere dedicate, il treno di Halloween, quello in notturna a "mirar le stelle" nella notte di San Lorenzo, e il Christmas Rail dei mercatini di Natale, grazie alla partnership con Bolzano. Non mancheranno viaggi con esperienze interattive e culturali di grande valore, come le visite guidate ai musei della carta a Fabriano, delle miniere di Cabernardi a Sassoferrato e dei Bronzi Dorati a Pergola, insieme alle visite nelle aree archeologiche di Sentinum, al Monastero di San Silvestro a Fabriano e quello di Fonte Avellana.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?