Cure monoclonali (foto di repertorio)
Cure monoclonali (foto di repertorio)

Ancona, 28 ottobre 2021 - Focolaio Covid alla casa di riposo Villa Celeste di Rosora, alcuni anziani vengono curati con gli anticorpi monoclonali e la loro situazione migliora. Ma si è verificato un sesto decesso, che è andato ad aggiungersi ai 5 dei giorni scorsi. E' avvenuto oggi nella struttura, non sono state rese note le cause.

Intanto è rientrato in servizio il direttore sanitario che era risultato positivo al Covid e si è negativizzato nelle ultime ore. Anche altri due operatori sarebbero tornati negativi e grazie agli aiuti Asur e Usca l’assistenza agli anziani viene assicurata. Restano positivi una cinquantina di ospiti e una quindicina di operatori.

Covid, il bollettino delle Marche. Dati, contagi e vaccini

"Le vittime ci sono state purtroppo, nessuno di Rosora ma dei Comuni del circondario. E’ stato inviato personale in ausilio dopochè quasi tutti gli operatori sono risultati positivi. Ho sentito il proprietario della struttura – conclude il primo cittadino - e mi ha rassicurato. Speriamo davvero che il peggio sia passato". Non sarebbe in pericolo di vita nemmeno l’ottantunenne che domenica notte, a pochi minuti dalle 4, dopo aver saputo di aver perso la moglie stroncata in pochi giorni dal Covid, ha tentato di tagliarsi la gola e un polso. E’ ricoverato nella struttura di Campofilone alle prese con una polmonite da Covid ma soprattutto con il dolore insopportabile di aver perso per sempre la cara moglie con cui stava trascorrendo tranquillamente la vecchiaia nella casa di riposo di Rosora.