Oltre ottanta firme all’ora contro lo spostamento della fontana dei leoni. Domenica pomeriggio in tre ore il comitato di cittadini che aveva proposto un referendum poi bocciato dal comitato dei garanti ha raccolto lungo corso Matteotti 250 firme contro lo spostamento della fontana dei leoni e dell’obelisco da piazza Federico II a piazza della Repubblica. Si replicherà nel prossimo week end. La raccolta firme ha un carattere più simbolico che altro essendo scaduti i termini per impugnare gli atti amministrativi sullo spostamento, approvati dalla giunta e dal consiglio. "La raccolta firme -spiegano dal comitato Piazza Libera– ha come obiettivo quello di capire come i cittadini hanno vissuto e stanno vivendo questa presa di posizione dell’amministrazione comunale che riguardo una scelta così importante per la città ha ritenuto di non dover coinvolgerla. Stiamo ragionando sul possibile ricorso al Tar contro la decisione dei Garanti di non ammettere il referendum abrogativo, ma intanto prosegue la raccolta firme". Sa.fe.