Fontana dei leoni da spostare in piazza della Repubblica? Dopo la Croce Rossa prende posizione per il sì anche l’associazione Alzheimer che si occupa delle persone affette da questa grave patologia. "Anche la presidente dell’Associazione Alzheimer Marche, Sara Secondini, senza entrare nel merito della ricollocazione della fontana nella sua sede originaria – spiegano - auspica che l’Amministrazione comunale di Jesi, approfittando del lascito del benemerito cittadino Cassio Morosetti, dia attuazione quanto prima al Piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche, piano a suo tempo approvato ma mai realizzato per mancanza di fondi, al fine di permettere alle persone più fragili di fruire appieno dei servizi che la città offre, per consentire loro una vita più agevole e certamente più dignitosa". Nessuna menzione né dal comitato locale della Croce Rossa né dall’associazione Alzheimer del piano b che il testamento prevede e cioè la destinazione in beneficienza di due milioni di euro. Qualora il Comune o la città tramite referendum che sarà messo al voto il 26 ottobre non intendesse spostare la fonata, l’alternativa indicata dal compianto fumettista jesino prevede che i due milioni sarebbero devoluti alla Lega del Filo d’Oro, alla Fondazione "Opera San Francesco per i Poveri" e all’associazione "Pane Quotidiano".