Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
19 mag 2022

Frana l’asfalto, voragine e caos a Torrette "Adesso basta con i lavori fatti in economia"

La trafficatissima strada è in condizioni pietose e solo il caso ha evitato che qualche mezzo finisse nell’enorme buca. La rabbia della gente

19 mag 2022
giacomo giampieri
Cronaca

di Giacomo Giampieri

Verrebbe da dire che orario peggiore, attorno alle 13, proprio non poteva esserci. Se non fosse che le condizioni dell’asfalto di via Conca, all’altezza dell’ospedale di Torrette, sono note a tutti: pietose da mesi e mesi. Ieri se n’è avuto un assaggio, quando una porzione di strada a pochi metri dalla rotonda è franata e per poco i mezzi (tanti) che erano di passaggio non ci finivano dentro. Il risultato dell’enorme voragine venutasi a creare nei pressi di uno scavo effettuato in precedenza (il giorno precedente, martedì) ha mandato completamente in tilt la circolazione per più di un’ora, con disagi e rallentamenti. Le code sono state registrate fin da Pontelungo, in quanto la Polizia locale e i tecnici intervenuti sul posto hanno dovuto chiudere le corsie a salire, mentre le due a scendere sono state destinate ai veicoli e ai tir che muovevano verso Ancona, quanto a quelli diretti verso la Superstrada. In buona sostanza: il caos. Le prime avvisaglie che qualcosa non stesse andando per il verso giusto sono state lamentate dagli automobilisti, che hanno notato dell’acqua che zampillava dalla carreggiata. Acqua che parrebbe essere stata la causa della successiva buca che si è formata, profonda almeno un paio di metri e larga circa 1.5. A margine si è poi appreso che gli operai erano già intervenuti il martedì, al fine di compiere dei lavori su una conduttura idrica (e anche in quel caso con non pochi problemi per il traffico). Evidentemente però le criticità non erano state risolte del tutto, tanto che poi i liquidi fuoriusciti appena 24 ore dopo hanno generato l’assurdo scenario in cui si sono imbattute molte persone.

La viabilità è rimasta paralizzata per diverso tempo, intanto le maestranze comunali hanno provveduto a mettere in sicurezza l’area del cedimento e cominciato i lavori di sistemazione, proseguiti fino al tardo pomeriggio. È stata anche installata una pompa per rimuovere l’acqua, poi riversatasi sulla rotonda e nei piccoli tratti di collegamento con le altre corsie (in particolare quella in direzione ospedale). In quei minuti concitati, oltre ai mezzi pesanti e innumerevoli veicoli (trattandosi dell’ora di punta e di una strada battuta da migliaia di macchine ogni giorno), anche diverse ambulanze hanno dovuto fare i conti con una circolazione monca.

E i torrettani, che da tempo protestano per ottenere una strada decente? L’episodio non ha fatto altro che aumentare rabbia e malumori. Sentimenti provati dagli anconetani, che soprattutto sui social hanno sentenziato: "Basta con i lavori in economia: che s’intervenga una volta per tutte e si sistemi una strada così importante. È intollerabile che versi in quelle condizioni. Si sono per caso dimenticati che accanto c’è un ospedale regionale?".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?