Il ritrovamento dell'uomo
Il ritrovamento dell'uomo

Genga (Ancona), 25 febbraio 2017 - Fugge di casa, scattano le ricerche e viene ritrovato l’indomani all’alba in fondo ad un burrone. E’ ferito ma vivo un uomo di 44 anni di Moie, sposato e padre di famiglia che venerdì sera se n’era andato di casa con intenti suicidi. A dare l’allarme ai carabinieri, la moglie preoccupata per l’allontanamento improvviso del marito.

Dopo ore di ricerche, nella notte da parte dei vigili del fuoco, protezione civile carabinieri e unità cinofile in prossimità di Genga dove risultava agganciato il suo telefonino, l’uomo stamattina poco dopo le prime luci dell’alba è stato ritrovato, grazie ai cani addestrati per la ricerca persone, in stato di ipotermia, ma cosciente, in fondo ad un dirupo a Falcioni di Genga. Si tratterebbe di un tentato suicidio. L’uomo è stato trasportato all’ospedale Profili di Fabriano, non dovrebbe essere in pericolo di vita.