Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
5 giu 2022

Fumelli nuovo segretario Anaao Guiderà il sindacato quattro anni

5 giu 2022
Il dottor Daniele Fumelli, nuovo segretario del sindacato dei medici Anaao
Il dottor Daniele Fumelli, nuovo segretario del sindacato dei medici Anaao
Il dottor Daniele Fumelli, nuovo segretario del sindacato dei medici Anaao
Il dottor Daniele Fumelli, nuovo segretario del sindacato dei medici Anaao
Il dottor Daniele Fumelli, nuovo segretario del sindacato dei medici Anaao
Il dottor Daniele Fumelli, nuovo segretario del sindacato dei medici Anaao

È Daniele Fumelli, 48 anni, dirigente medico del reparto di Dietetica e Nutrizione Clinica a Torrette il nuovo segretario regionale di Anaao Assomed Marche, sindacato di medici e dirigenti sanitari. Succede a Oriano Mercante che ha esaurito i due mandati.

La nomina è avvenuta ieri ad Ancona al termine del convegno ‘La sanità pubblica a una svolta: è l’ora dei professionisti’. Eletto alla presenza del Segretario Nazionale di Anaao Carlo Palermo, Fumelli guiderà il sindacato per 4 anni.

Dopo la nomina, il nuovo segretario Daniele Fumelli ha rimarcato alcune priorità tra i punti programmatici: "quella di ristabilire la centralità del personale nella gestione della sanità pubblica mentre il PNRR finanzia solo l’incremento di attrezzature; coinvolgere i giovani medici; promuovere il confronto sia verticale, con chi governa e fa le scelte promuovendo le istanze di coloro che lavorano sul campo, che orizzontale anche con le altre organizzazioni sindacali".

La relazione del segretario regionale uscente Oriano Mercante si è soffermata su 8 anni di lavoro della sua segreteria e le molte criticità nel sistema sanitario acuite dalla pandemia: "Sono stati anni molti intensi – ha detto Mercante – nei quali la sanità regionale ha vissuto la crisi della tragica pandemia mondiale che ha messo in evidenza tutta l’inadeguatezza del Ssn, l’incapacità o la mancanza di volontà politica di programmare scontrandosi con le carenze di risorse e di organico. Ancora una volta si è richiesto al personale un enorme sacrificio che ha causato anche la morte di alcuni colleghi e gli ‘Angeli del Covid’ sono stati presto dimenticati".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?