Quotidiano Nazionale logo
22 apr 2022

Furti, un’escalation continua da Pasquetta

Non solo i colpi messi a segno in via delle Querce, ma anche altri tentati altrove: in un caso i malviventi messi in fuga dai proprietari di casa

silvia santini
Cronaca
Le forze di polizia stanno intensificando i controlli sul territorio
Le forze di polizia stanno intensificando i controlli sul territorio
Le forze di polizia stanno intensificando i controlli sul territorio

di Silvia Santini

Non si ferma l’ondata di furti che risvegliato la paura a Castelfidardo in queste ultime ore, a conclusione delle festività pasquali. È stato un periodo di relativa tranquillità sul fronte dei furti quest’ultimo, spezzato dal raid della sera di Pasquetta quando i malviventi hanno visitato tre case la sera di Pasquetta, tra le 21.30 e le 22, in via delle Querce al confine con Campocavallo di Osimo. Furti da toccata e fuga andati a segno in due delle tre abitazioni prese di mira quella sera di festa. Per un fidardense sarebbe stato un faccia a faccia per pochi secondi. Non è stata l’unica zona presa di mira però perché i malviventi hanno agito anche al Cerretano tentando il furto in un’abitazione quella stessa sera ma più tardi, era da poco passata la mezzanotte. I proprietari erano ancora svegli e hanno sentito dei rumori provenire dal piano di sotto. Insospettiti, hanno iniziato a urlare e tanto è bastato per metterli in fuga. Si tratterebbe della stessa banda che si trovava ancora in zona. I carabinieri della stazione locale, che stanno indagando su tutti i colpi, sia quelli messi a segno che non, hanno stilato un identikit dei ladri che sarebbero uomini di corporatura longilinea, tutti alti, presumibilmente provenienti dall’Est Europa. Userebbero la zona come terreno "fertile" per mettere a segno i colpi. Studiano la zona qualche ora prima e poi agiscono, se non riescono a mettere a segno il colpo tentano il furto in un’abitazione vicina di più facile accesso. Non temono nulla e non si accertano a fondo nemmeno della presenza dei proprietari all’interno. Già dal pomeriggio ci sarebbero state segnalazioni di movimenti sospetti, forse la banda stava effettuando un sopralluogo per conoscere il luogo, per sondare il terreno, e tornare preparata qualche ora più tardi.

Proprio di recente alcuni malviventi che avevano commesso furti nei pressi del nostro cimitero sono stati individuati grazie alle telecamere di videosorveglianza dislocate su tutto il territorio comunale e su cui l’amministrazione sta investendo. Prosegue poi l’annunciata riorganizzazione del servizio di pattugliamento degli agenti della municipale a Castelfidardo, esteso anche alla fascia notturna grazie al potenziamento del personale a disposizione e alla proficua collaborazione con le altre forze di polizia. I controlli sono mirati a verificare il rispetto delle norme del Codice della strada e ad effettuare una mappatura dei flussi veicolari in entrata e in uscita dai confini comunali.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?