Quotidiano Nazionale logo
22 apr 2022

"Gatti investiti, un’ecatombe: adesso basta"

Ennesimo gatto investito dalle auto che sfrecciano in via San Marcello alla prima periferia della città: si mobilita l’associazione "4 baffi" che lancia l’appello: "All’altezza del passo per il cimitero è una vera ecatombe. Noi volontarie siamo molto arrabbiate. Ieri (mercoledì, ndr) il quinto gatto morto investito in meno di tre mesi in quel punto. Ora però diciamo davvero basta". Di qui è nato l’appello accorato, rivolto a tante persone che transitano da quelle parti: "Siete degli incivili e non perché correte troppo anche se pure lì ci sarebbe da dire altro, ma perché avete gatti di proprietà che continuano a moltiplicarsi ed ammalarsi quando va bene. Perché invece quando va male, muoiono spiaccicati sull’asfalto. Stavolta era il micio bianco e nero... domani?! Avvisiamo che qualsiasi gatto libero nel territorio in quella zona, se preso dalla nostra associazione verrà sterilizzato – concludono dall’associazione 4 baffi - . Se sono i vostri invece: sterilizzateli o teneteli in casa".

Non è l’unica zona dove vengono frequentemente investiti e feriti o uccisi dei felini e l’associazione è in prima linea nell’intervenire e denunciare tali episodi. Come gli ultimi, purtroppo, accaduti con una certa frequenza e ai quali occorre porre un freno tempestivamente, per scongiurare altre perdite.

sa.fe.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?