Quotidiano Nazionale logo
11 mag 2022

Giorgetti in città: i casi Whirlpool e cartiere

Il ministro si è incontrato con il candidato sindaco Sorci con il quale ha affrontato alcuni temi caldi: le modifiche societarie sul tavolo

Da sinistra, il candidato Roberto Sorci con il ministro Giancarlo Giorgetti
Da sinistra, il candidato Roberto Sorci con il ministro Giancarlo Giorgetti
Da sinistra, il candidato Roberto Sorci con il ministro Giancarlo Giorgetti

Il ministro dello sviluppo economico Giancarlo Giorgetti approda nella città della carta, incontra il candidato sindaco Roberto Sorci e promette la massima attenzione alle questioni occupazionali che continuano a far tremare i fabrianesi, in particolare quello della Whirlpool e delle cartiere Miliani. Lunedì pomeriggio la visita del ministro leghista lontana dai riflettori. Ma l’ex sindaco Roberto Sorci che punta ad una alleanza con il governo regionale e quello nazionale aveva in agenda l’appuntamento. "Sulla scia dei miei incontri incentrati sull’agire e non sul far rumore – spiega Sorci - ho avuto il piacere di scambiare due parole con il ministro Giorgetti, in città, a seguito del meeting nazionale svoltosi a Senigallia, e a conclusione del quale sono state fatte visitare alcune delle realtà della regione Marche. Ho incontrato il Ministro dello Sviluppo Economico onorevole Giancarlo Giorgetti che insieme al vicepresidente della Regione Marche Mirco Carloni nonché assessore all’Industria erano in visita presso una delle più grandi aziende fabrianesi".

"Al Ministro – continua Sorci - ho illustrato la situazione fabrianese e i possibili scenari che potrebbero verificarsi nei prossimi mesi per quanto riguarda la Whirlpool e le Cartiere Miliani. Come noto, ormai da qualche giorno da notizie di stampa, entrambe le aziende stanno valutando possibili cambiamenti di assetto societario che potrebbero avere risvolti anche sul piano occupazionale nel nostro territorio. Mi sono voluto spendere per poter provare a trovare già una rapida soluzione di azione immediata, perché come ripeto sempre, non è il tempo delle chiacchiere e dei battibecchi ma dell’agire". "Il ministro – spiega ancora il candidato sindaco - che in parte era già a conoscenza di quanto abbiamo discusso, mi ha assicurato la massima attenzione sulle questioni di estrema e rilevante importanza per tutto l’assetto territoriale ma anche per quello nazionale". "La filiera istituzionale Regione-Governo – conclude con fermezza Sorci – portata avanti dalla mia coalizione, dimostra ancora una volta di essere a totale ed esclusivo interesse della nostra città. Perchè oggi è già domani". Intanto la lista Amiamo Fabriano a sostegno di Sorci che si è presentato alla guida delle liste civiche ha inaugurato la sede elettorale di corso Repubblica schierando un parterre di ospiti. A tagliare il nastro c’erano il commissario regionale della Lega Riccardo Augusto Marchetti e quello provinciale, l’assessore regionale Giorgia Latini con il collega Mirco Carloni, la consigliera regionale del gruppo Lega Chiara Biondi con il vicecapogruppo Mirko Bilò e il coordinatore cittadino della Lega Fabio Bernacconi.

Sara Ferreri

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?