Quotidiano Nazionale logo
10 mag 2022

I bulli che bestemmiavano e rovesciavano banchi dovranno affrontare un processo con reati gravi

C’è chi entrava in classe e rovesciava i banchi a terra durante la lezione, chi bestemmiava e ascoltava musica ad alto volume mentre le insegnanti spiegavano, chi ha dato fuoco ad una sedia all’interno del bagno dei disabili e anche chi ha minacciato due professoresse con frasi quali "vecchia, devi morire" impugnando un estintore. La Procura dei minori ha chiesto il processo per dieci baby bulli protagonisti di denunce fatte dai docenti della scuola superiore Podesti-Calzecchi Onesti di Passo Varano nell’anno scolastico 2018-2019. Per nove mesi il corpo docente avrebbe subito di versi episodi che hanno portato poi ad avviare una inchiesta. All’epoca dei fatti i protagonisti delle condotte avvenute all’interno delle prime classi erano tutti minorenni, tra i 14 e i 17 anni (sono italiani e stranieri), e avevano preso di mira in particolari due docenti. I reati sono interruzione di pubblico servizio in concorso, resistenza ad un incaricato di pubblico servizio e danneggiamento a seguito di incendio. Tutto è partito dall’episodio dell’incendio di un sedia dentro al bagno dei disabili, avvenuto il 29 ottobre del 2019. Era mattina e uno studente di una classe seconda, che allora aveva 16 anni, aveva preso delle salviette di carta e le aveva messe sopra la seduta imbottita. Con un accendino aveva acceso la fiamma.

ma. ver.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?