Quotidiano Nazionale logo
15 apr 2022

I vini bianchi marchigiani aumentano le vendite

In crescita il valore delle vendite del Verdicchio dei Castelli di Jesi e dei vini marchigiani. Ci sono anche due bottiglie di Passerina all’interno di Casa Coldiretti, il grande padiglione del Vinitaly che sta ospitando un’esposizione delle bottiglie che hanno messo a segno le migliori performance.

La marchigiana Passerina ha aumentato le vendite del 14% nell’ultimo anno, secondo l’analisi della Coldiretti su dati Infoscan Census relativi all’anno terminante a gennaio 2022. Dati che segnano anche il boom di altre due doc delle Marche a trazione "bianchista". Il Verdicchio del Castelli di Jesi ha incrementato il valore delle vendite dell’11%, il Pecorino è cresciuto del 7% mentre il Bianchello del Metauro di circa il 6%. "Il mercato che sta crescendo – ha detto Tommaso Di Sante, membro della Consulta Vino di Coldiretti e presidente provinciale di Pesaro Urbino - è quello dei vini tipici e distintivi. Nelle Marche abbiamo diversi esempi ma in generale il consumatore finale cerca il territorio, il racconto delle nostre eccellenze con un occhio di attenzione anche alla sostenibilità. Nella nostra regione abbiamo una grande patrimonio biologico che rappresenta quindi un valore aggiunto per conquistare nuovi mercati".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?