"Il mosaico che forma il leone rampante al centro di piazza della Repubblica sarà salvato: probabilmente verrà spostato rispetto a dove si trova oggi e comunque sarà conservato". Così l’assessore ai Lavori pubblici Roberto Renzi in commissione consiliare affrontando l’argomento della riqualificazione di piazza della Repubblica in seguito allo spostamento della fontana con i leoni e l’obelisco. Amatissimo dai bambini che ci corrono sopra girando davanti al teatro, il grande mosaico rossiccio che raffigura il leone rampante si trova proprio nel punto in cui con il via libera dell’aula previsto per lunedì e il benestare della Soprintendenza, dovrebbe essere posizionata la fontana con i leoni. E cioè dov’era posizionata fino al 1949. Del resto il mosaico è stato realizzato da Aurelio Boria, proprio per riempire il vuoto lasciato dalla fontana dei leoni con l’obelisco. Boria tra l’altro è stato proprio il geometra comunale che nel 1949 sposto la fontana in piazza Federico II per lasciare posto, in piazza della Repubblica agli autobus e ai mezzi a motore. La fontana sarà allacciata all’acqua pubblica ma avrà un sistema di ricircolo per evitare sprechi.