Il Museo della Città chiuso a metà: "Ecco perché i lavori sono fermi"

Il Museo della Città chiuso a metà: "Ecco perché i lavori sono fermi"

Il Museo della Città chiuso a metà: "Ecco perché i lavori sono fermi"

Il Museo della Città rischia di diventare un caso per l’amministrazione comunale. La causa principale sono i lavori di cui la struttura tra piazza del Plebisicito e via Buoncompagno avrebbe disperato bisogno ma su cui non si riesce a trovare un accordo. Non si tratta di un particolare di poco conto e bene lo ha spiegato l’assessore ai Lavori pubblici, incalzato dalla consigliera Ida Simonella (Ancona Futura): "Non stiamo parlando di opere complicatissime e costosissime, tutt’altro – ha detto l’assessore Stefano Tombolini – Il problema è che l’edificio si trova in compartecipazione con alcuni privati e come funziona solitamente nei condomini trovare un accordo sulle spese e sulle procedure non è sempre scontato. Qui sorge un problema e un rischio al tempo stesso. L’amministrazione potrebbe anche procedere allo svolgimento dei lavori, anticipando le spese, ma se poi, per qualsiasi motivo, altri condomini non dovessero riconoscere subito le rispettive quote rischieremmo di andare incontro a problemi e al rischio del danno erariale. È un limite di cui non possiamo non tener conto". Il titolare dei lavori pubblici ha evidenziato la tipologia delle carenze strutturali e degli impianti, confermando che al momento la parte principale dell’area museale debba restare chiusa, mentre è possibile utilizzare l’area nuova dello Spazio Presente (proprio ieri sera occupato da un’iniziativa del gruppo consiliare Ancona diamoci del noi): "Quello spazio resta aperto anche se sono emersi problemi di rumorosità dell’impianto di condizionamento e di deumidificazione – ha aggiunto Tombolini – In generale il Museo della Città ha poi problemi di staticità e serve un nuovo impianto per il certificato di prevenzione antincendi, una spesa complessiva che si aggira attorno ai 90mila euro. I tempi sono incerti, proveremo a inserire il capitolo di spesa nel bilancio del 2024".