Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
17 giu 2022

Il Solaria è "bagno sociale" per famiglie in difficoltà

Lo stabilimento di Senigallia accoglierà anche disabili grazie al progetto della Uisp di Jesi con l’intervento dell’Asp9: saranno proposte anche le colonie

17 giu 2022
La presentazione dell’iniziativa sulla spiaggia di velluto
La presentazione dell’iniziativa sulla spiaggia di velluto
La presentazione dell’iniziativa sulla spiaggia di velluto
La presentazione dell’iniziativa sulla spiaggia di velluto
La presentazione dell’iniziativa sulla spiaggia di velluto
La presentazione dell’iniziativa sulla spiaggia di velluto

Un’estate a misura di tasca dei cittadini per andare incontro alle famiglie in questa fase storica così difficile. Nasce il "bagno sociale" e si trova al Solaria, numero 102, di Senigallia grazie alla Uisp di Jesi.

Un ombrellone e 2 lettini a 8 euro ma anche animazione in spiaggia. I costi sono calmierati grazie all’intervento dell’Asp Ambito 9 per quelle famiglie, ma anche single che hanno un Isee inferiore a 15mila euro, non proprio così basso. Ieri è partito l’avviso e la corsa ad accaparrarsi i posti. Una novità rivolta a quelle famiglie messe maggiormente alla prova dagli effetti economici del rincorrersi delle crisi.

"Non sarà necessario rivolgersi all’Asp 9 per avere accesso alle agevolazioni – spiegano il direttore e il presidente Franco Pesaresi e Gianfranca Schiavoni – ma compilare il modulo e l’autocertificazione dal sito Uisp e recarsi direttamente in spiaggia. Noi faremo controlli a campione". La Uisp di Jesi dà una nuova veste alla storica gestione del centro Elioterapico, bagno 102 Solaria. Saranno organizzate anche colonie estive.

"L’attività dello stabilimento – spiega Stefano Squadroni presidente del Comitato territoriale Uisp di Jesi - si concentra su accoglienza e servizi ai più piccoli e ai più grandi, alle persone con disabilità e alle loro famiglie e alle famiglie a basso reddito. Un’idea nata dopo aver assistito e partecipato in prima linea a progetti di ripartenza post pandemia. Ciò che pensiamo, alla luce della riforma del terzo settore, è che il miglior contributo che possiamo dare alla nostra società è mettere a disposizione di tutti gli attori coinvolti - Comuni, ambiti, associazioni e cooperative sociali - luoghi, strumenti e proposte progettuali per attuare il concetto del "fare rete. Crediamo che solo l’impegno comune ci porterà a ritrovare il senso di comunità che l’odierna società aveva smarrito ed è fortemente riemerso dopo la pandemia".

Al Solaria sono state realizzate passerelle e percorsi per l’accessibilità diffusa in spiaggia, una nuova area giochi per i più giovani, un’area libera all’accesso di cani accompagnatori di persone con disabilità. "Quest’anno – aggiunge Squadroni - il centro sarà completamente dedicato a iniziative di inclusione, solidarietà, sostegno ai più fragili, divertimento e socialità. Abbiamo proposte di colonia anche pomeridiane e per il fine settimana e lasceremo dei posti gratuiti per due famiglie ucraine. Alcune famiglie seguite dai servizi saranno inviate dall’Asp9 per la colonia mattutina con trasporto da Jesi a Senigallia". Ogni settimana saranno ospitati 200 bambini, un centinaio di famiglie e 80 over 60 ". L’associazione "Il cuore della Vallesina" onlus ha donato un defibrillatore.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?