Quotidiano Nazionale logo
23 gen 2022

"Il vescovo Manenti in ascolto di chi soffre"

La visita nelle strutture Caritas, tra profughi, affetti da patologie psichiatriche e mamma con minori, spesso vittime di violenza

silvia santarelli
Cronaca
Il viaggio di monsignor Francesco Manenti tra i bisognosi nelle strutture Caritas
Il viaggio di monsignor Francesco Manenti tra i bisognosi nelle strutture Caritas
Il viaggio di monsignor Francesco Manenti tra i bisognosi nelle strutture Caritas

di Silvia Santarelli Profughi, persone affette da dipendenze e patologie psichiatriche, ma anche ex disoccupati, operatori e volontari sono le persone che monsignor Franco Manenti ha incontrato, per la fase diocesana del Sinodo universale, nelle strutture della Caritas diocesana. Un viaggio tra i bisognosi in cui il vescovo si è messo in ascolto: "Sono stati momenti toccanti, di vicinanza e dialogo, molto in linea con l’idea di ascolto della gente cara all’attuale pontefice, papa Francesco", ha spiegato monsignor Manenti. Il vescovo ha pranzato al centro di solidarietà, toccando con mano le difficoltà degli ospiti. La visita è partita da Casa San Benedetto, struttura di accoglienza per mamme con minori, spesso vittime di violenza, dove ha incontrato una mamma marocchina, accolta con il progetto Sai, insieme a un mediatore culturale, e una giovane mamma italiana ospitata insieme ai due bambini, di cui uno appena nato: la donna ha espresso le sue paure e i suoi dubbi al vescovo che ha provveduto a rassicurarla. A Casa Stella, struttura di seconda accoglienza per adulti singoli e nuclei familiari di varie nazionalità, si è soffermato a parlare con una mamma nigeriana, un tempo accolta dal Sai e oggi pronta a intraprendere la propria vita grazie a un corso Oss, e un’altra ragazza, ospite con padre e sorella, che sogna di diventare psicologa. Per la cooperativa sociale Undicesimaora ha conosciuto dapprima gli inserimenti lavorativi impiegati nell’Orto della solidarietà, poi alla Falegnameria dove si è soffermato con uno dei borsisti che da più mesi si sta impegnando come falegname e che ha raccontato la sua drammatica storia familiare. Al Centro di solidarietà invece ha potuto analizzare il cambiamento delle richieste di chi si rivolge alla Caritas, che riguardano spesso un sostegno economico per le utenze e l’affitto oppure per la ricerca di una casa, persa a causa ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?