I soccorsi giunti immediatamente sul posto
I soccorsi giunti immediatamente sul posto

Falconara Marittima (Ancona), 15 ottobre 2020 - Stava camminando a pochi passi da casa con una bambina quando è stata travolta da un’auto che non le ha lasciato scampo: tragedia in via Saline a Falconara Marittima. Per la vittima, una 66enne di origine macedone e residente a Castelferretti, i tentativi disperati di soccorso da parte del personale del 118 sono stati vani, tanto è stato violento l’impatto con la vettura condotta da un anziano del capoluogo. Illesa invece la piccolina (presumibilmente la nipote, ma si attendono conferme) che era assieme a lei. L’investimento mortale, che ha scosso l’intera città, si è consumato ieri attorno alle ore 12.30, nei pressi del civico 5.

Secondo le ricostruzioni degli inquirenti intervenuti sul posto, la signora stava passeggiando con la bambina in direzione Ancona, a circa 200 metri dall’incrocio con via Giordano Bruno. L’ipotesi è che fosse appena uscita per andarla a prendere alla pensilina dell’autobus, che si trova non molto distante dal luogo dell’incidente. In una manciata di minuti, però, il terribile e fatale avvenimento. Nella stessa corsia delle due persone stava viaggiando una Fiat Punto condotta da un 82enne anconetano. L’uomo non si è accorto della loro presenza, finendo per falciare in pieno la 66enne, mentre la bambina è stata miracolata. Probabilmente, infatti, si salvata poiché era lei a camminare nel lato più esterno della carreggiata e quindi non è stata centrata dall’auto.

Per la donna, invece, non c’è stato nulla da fare, nonostante i tentativi di rianimazione da parte dell’equipaggio del 118 della Croce Gialla di Falconara. Tra le prime ad arrivare sul posto due pattuglie della polizia locale cittadina per i rilievi. Di supporto nell’intervento anche i carabinieri locale Tenenza e quelli del Norm di Ancona, che hanno sottoposto l’automobilista all’etilometro: l’alcol test ha dato esito negativo.

Si indaga ancora per comprendere quali siano state le conseguenze dell’investimento, dato che la sola testimone parrebbe essere proprio la piccola che comunque è stata subito fatta allontanare dopo il drammatico fatto. La notizia della scomparsa della donna è stata accolta con grande sgomento dalla comunità castelfrettese, anche perché viveva nella frazione ormai da tempo. E, proprio a qualche decina di metri da casa sua, in quel tratto di strada che attraversa la vegetazione e in alcuni punti è assai impervio, ma che aveva percorso migliaia di volte, ha conosciuto la fine dei suoi giorni. Un macabro scherzo del destino. Gli atti prodotti dalle forze dell’ordine presenti sono stati trasmessi alla Procura della Repubblica di Ancona che, come da prassi in queste situazioni, aprirà un fascicolo.