Il cantiere nella Statale 76
Il cantiere nella Statale 76

Fabriano (Ancona), 20 settembre 2019 - La rete a scacchi in ferro elettrosaldata gli rimbalza sulla parte destra del volto e deve ricorrere alle cure del Pronto soccorso dell'ospedale Profili per le contusioni riportate nei pressi dell'occhio. Brutta esperienza per un 62enne residente a Potenza dipendente dell'impresa Astaldi impegnata nei lavori per il raddoppio della Statale 76 che nel pomeriggio di martedì è stato protagonista dell'improvviso incidente sul lavoro mentre operava nei cantieri sulla sponda marchigiana, ovvero nel tratto tra Albacina e Serra San Quirico.

"In serata - raccontano i colleghi - è tornato in cantiere, dopo i primi esami in ospedale fortunatamente abbastanza rassicuranti, ma lamentando dolori al viso, in attesa di altri controlli per la vista". All'attacco i sindacati che chiedono massima attenzione sulla sicurezza: "Siamo indignati - riferiscono Fillea Cigl e Fenal Uil - perché si tratta del quinto infortunio da aprile ad oggi, ovvero da quando sono stati riattivati i cantieri. Siamo di fronte ad un vero e proprio bollettino di guerra: contiamo che Astaldi metta in campo tutte le sue conoscenze e le sue capacità per evitare questo stillicidio fra i lavoratori. Da parte sindacale, si continuerà sempre a vigilare e a denunciare qualsiasi carenza".