Quotidiano Nazionale logo
23 apr 2022

Irregolare sorpreso in piazza: espulso un tunisino pregiudicato

L’hanno notato in piazza Mazzini e l’hanno subito riconosciuto. I carabinieri di Falconara hanno visto quell’uomo, tunisino 40enne, riconoscendolo immediatamente come l’autore di un’aggressione ai danni del titolare di un noto pub del centro. Lo straniero, che tra l’altro annovera diversi procedimenti per spaccio di sostanze stupefacenti, è stato avvistato in un angolo della piazza, come fosse in attesa di qualcuno da incontrare. È stato proprio il suo comportamento successivo a scaturire il controllo. All’improvviso infatti, quando ha notato la pattuglia, ha cominciato ad affrettarsi a passo spedito verso la stazione ferroviaria per poi imboccare il sottopasso corrispondente e dirigersi velocemente sulla spiaggia. È stato così raggiunto sull’arenile e sottoposto a un controllo dal quale è emerso che lo stesso, nel febbraio scorso, era stato colpito dall’ordine di espulsione dal territorio nazionale emesso dal Questore di Nuoro. Non solo. Prima di allora l’uomo aveva scontato circa due anni nella casa di reclusione di Arbus, in provincia del Sud Sardegna, per un’aggressione che si era consumata nel novembre del 2015 ai danni del titolare di un pub del centro appunto. Era andata così: dopo aver redarguito lo straniero ed un connazionale sorprendendoli ad urinare sulla strada nei pressi del proprio locale, il proprietario dell’esercizio era stato aggredito con violenza dai due. Non ne uscì bene, riportò anche la frattura di un dito della mano provocato dall’effetto del lancio di un posacenere in vetro, prelevato tra quelli posizionati sui tavolini esterni della sua attività. Per l’inosservanza all’ordine di espulsione, lo straniero è stato denunciato e nel contempo accompagnato dai carabinieri della Tenenza di Falconara presso il Centro di permanenza per il rimpatrio di Ponte Galeria a Roma, dal quale sarà rimpatriato all’esito delle procedure di espulsione, avviate con la collaborazione dell’Ufficio immigrazione della Questura di Ancona. Un arresto, questo a opera dei militari falconaresi, che fa seguito dieci giorni dopo al secondo blitz in una settimana al sottopasso di Villanova, dove hanno arrestato, in flagranza di reato, un nigeriano 34enne irregolare sul territorio nazionale che nascondeva all’interno degli slip ben 66 ovuli di hashish. La presenza dei carabinieri sul territorio comunale sarà costante anche durante il ponte della Liberazione, sia in centro che lungo le principali arterie.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?