Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
22 giu 2022

Ballottaggio Jesi 2022, la sfida Fiordelmondo contro Marasca: il fac simile della scheda

Sono 32.457 i cittadini chiamati al voto. La coalizione di centro sinistra prova a riprendersi il governo della città contro le liste civiche espressione della continuità amministrativa

22 giu 2022
sara ferreri
Cronaca
featured image
Ballottaggio a Jesi: il fac simile della scheda
featured image
Ballottaggio a Jesi: il fac simile della scheda

Jesi (Ancona), 22 giugno 2022 - A Jesi sarà ballottaggio domenica tra il candidato del centrosinistra più il movimento 5 stelle Lorenzo Fiordelmondo che ha raggiunto al primo turno il 45,6 per cento dei voti e Matteo Marasca, candidato civico (più parti del centrodestra) ed 'erede' del sindaco uscente Massimo Bacci, che si è aggiudicato il 36,42 per cento. Il centrosinistra tenterà di riprendersi la città governata fino a dieci anni per 37 consecutivi fino al trionfo delle liste civiche guidate da Massimo Bacci.

Approfondisci:

Ballottaggio Verona, la sfida è nazionale. È il centrodestra a rischiare di più

Da sinistra Lorenzo Fiordelmondo e Matteo Marasca
Da sinistra Lorenzo Fiordelmondo e Matteo Marasca

Entrambi avvocati e provenienti dal Pd, partito con cui ha rotto Marasca cinque anni fa per la decisione di non utilizzare le primarie per la scelta del candidato sindaco. Non ci sono stati apparentamenti ufficiali da parte di nessuno dei due schieramenti, ma il candidato sindaco di Fratelli d’Italia Antonio Grassetti che al primo turno ha incassato l'11,56 per cento ha già annunciato il suo sostegno a Marasca, più che altro un voto contro il centrosinistra. Nessuna indicazione di voto da Marco Cercaci, candidato sindaco di Italexit e Popolo della Famiglia con il 4,2%, mentre Paola Cocola, Lavoro e libertà con il 2,22% ha annunciato l’annullamento della scheda elettorale perché né Fiordelmondo né Marasca rappresenterebbero le istanze della sua lista.

Approfondisci:

Ballottaggi 2022 a Civitanova, Tolentino e Corridonia: sfide e fac simile delle schede

A Jesi sono 32.457, vale a dire 129 in meno rispetto alle amministrative di 5 anni fa, gli elettori di Jesi chiamati domenica alle urne per l’elezione del nuovo sindaco. Sono oltre 1.500 in più le donne: 16.870 contro 15.187 uomini.
Si vota domenica dalle 7 alle 23 tracciando una croce sul nome del candidato sindaco prescelto. Dalle 23 inizierà lo spoglio delle schede e lunedì mattina la città si risveglierà con il nome del nuovo sindaco.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?