Quotidiano Nazionale logo
16 apr 2022

Ancona, la Bottega dello Scolaro rischia di non riaprire più

Uno degli ultimi storici negozi di Corso Garibaldi è chiuso dal 4 gennaio a causa di un "cedimento strutturale". All’interno non è cambiato nulla

featured image
La Bottega dello scolaro, storico negozio di Ancona

Ancona, 16 aprile 2022 - Da quasi cento giorni lo storico negozio ‘La bottega dello scolaro’, lungo corso Garibaldi, è chiuso e non si riesce a capire se riaprirà presto o se, al contrario, è prevista una chiusura definitiva. Era il 4 gennaio scorso, durante le festività natalizie, quando un pezzo di cartongesso si è staccato dal soffitto finendo addosso alla proprietaria della celebre attività che ha riportato lievi ferite. L’intervento dei vigili del fuoco, fece poi emergere un problema di inagibilità del bagno. Da quel giorno il negozio è mestamente chiuso, le luci spente e l’atmosfera sembra quella di uno smantellamento generale. Nelle vetrine che danno verso l’esterno soltanto pochi degli oggetti che hanno reso famoso il negozio da oltre sessant’anni a questa parte: ci sono alcune calamite con le immagini della città, alcuni giochi, peluche, ma per il resto le mensole sono tristemente vuote. La vetrina principale, quella più grande, è stata oscurata con una tendina. Oltre a un foglio con gli avvisi per la clientela a seguire le misure di sicurezza anti-Covid, c’è un foglio affisso proprio sulla porta d’ingresso che rimanda a quanto accaduto circa tre mesi e mezzo fa: ‘Si avvisa che il negozio è chiuso per inagibilità’ e la data è proprio quella del 4 gennaio scorso. Dando un’occhiata all’interno del locale è facile notare come tutto sia rimasto inalterato rispetto a quel giorno, merce e scansie fuori posto e in generale un senso di disordine seguito a quel problema che poteva avere conseguenze anche peggiori. Quel pomeriggio, erano circa le 18, all’improvviso un pezzo consistente di cartongesso si staccò dal soffitto del piccolo bagno ricavato all’interno del negozio cadendo addosso alla titolare della Bottega dello Scolaro. Nulla di grave, sebbene successivamente la donna sia andata in pronto soccorso in maniera autonoma a Torrette per scongiurare qualsiasi rischio. Oltre ai sanitari, sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco. A causare il cedimento potrebbe essere stata un’infiltrazione e comunque gli stessi pompieri hanno dichiarato l’inagibilità del bagno. Da quel giorno il negozio del corso principale della città non ha più riaperto. Nessuno dei negozianti della zona ha notizie su un’eventuale ripresa dell’attività. E non parliamo di un’attività qualsiasi, ma forse di quella più longeva del centro di Ancona e in generale dell’intera città. Un punto di riferimento come cartoleria e anche negozio di oggettistica particolare, compresi gli scherzi per carnevale, i regali durante le festività, per cerimonie, compleanni. Intere generazioni hanno frequentato quel negozio e adesso tutti sperano che anche quelle future possano continuare a farlo.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?