Quotidiano Nazionale logo
13 mag 2022

La città si veste a festa per il Giro d’Italia

Tante iniziative da stasera tra musica e street food. Le vetrine del viale addobbate di rosa e riapre solo per 5 giorni il ponte sul Granita

Arriva il Giro d’Italia e non solo fa scattare il rattoppo dell’asfalto last minute ma fa tornare percorribile a pieno, almeno per cinque giorni, il ponte sul Granita (di via San Giuseppe) che era stato delimitato perché seriamente danneggiato. Ieri sono scomparsi i restringimenti della carreggiata in prossimità del ponte. Motivo: il passaggio della carovana rosa martedì pomeriggio. Ad accorgersi del fatto ieri mattina alcuni cittadini che non hanno mancato di far notare come la sicurezza non possa essere assicurata "a singhiozzo". Resta comunque la segnaletica orizzontale. Ma la città si prepara in grande al Giro d’Italia non solo con maquillage e ritocchi alle strade e agli arredi urbani. Tanti commercianti lungo il viale della Vittoria dove si trova il traguardo del Giro d’Italia hanno allestito le vetrine a tema e in rosa. E fervono anche le iniziative. Quelle di stasera e di domani saranno "notti rosa" con concerti, street food, iniziative e negozi aperti fino alla mezzanotte nel cuore della città. Domani sera (ore 21.15) in piazza Pergolesi la chiusura di due giorni di eventi con il concerto di "Joe Hey!…And the beer", finalisti all’ultima edizione di Sanremo Rock. Il week end di festa inizia oggi alle 12 in piazzale dei Partigiani con lo "street food festival". Ci saranno diverse specialità dolci e salate anche internazionali. Alle 21,15 in piazza Pergolesi spazio a "Cantando" a cura della scuola musicale "G.B. Pergolesi". Ospiti della serata saranno i vincitori delle ultime due edizioni delle finali regionali del Cantagiro. Conduce la serata Marco Zingaretti.

Poi domani di nuovo street food a Porta Valle dalle 12. Alle 18 l’iniziativa "Piano…pianissimo" sempre a cura della scuola musicale Pergolesi. E dalle 21 scatterà la Notte dei Musei con visite guidate gratuite a tema nelle strutture museali della città. Ma c’è anche il marketing che gira attorno all’evento rosa: nelle ultime ore è spuntata anche una bottiglia di vino bianco con il leone rampante simbolo della città che va in bici e dice "Io c’ero". Magliette rosa con lo stesso slogan "Io C’ero" le ha ideate Luigi Paoloni, ex comico del Bagaglino e titolare dell’omonimo bar ricevitoria di via Gallodoro. Un modo per ricordare "Jesi città di tappa", accogliere nel migliore dei modi la carovana dei ciclisti, ma anche mostrare la città e le sue ricchezze a tutto il Paese approfittando dell’attenzione mediatica attorno all’evento.

Sara Ferreri

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?