GIACOMO GIAMPIERI
Cronaca

La dedica alla moglie: "Sono orgogliosa di lui. Impossibile annoiarsi"

Chiara Bontempi è sempre al suo fianco da 15 anni

La dedica alla moglie: "Sono orgogliosa di lui. Impossibile annoiarsi"

La dedica alla moglie: "Sono orgogliosa di lui. Impossibile annoiarsi"

Insieme. Tra passato, presente e futuro. Ad un salto di Gimbo in giro per il mondo, corrisponde un passo di Chiara. Al suo fianco, sempre. È presto spiegato il motivo per cui l’atleta, quando vince, e in una carriera leggendaria gli è capitato più che spesso, si diriga a baciare la compagna di vita sugli spalti. Lei, per lui, è tutto. E viceversa. Il campione olimpico, mondiale ed europeo di salto in alto lo dimostra nei gesti. Poi non smette mai di confermarlo a parole. Come quelle pronunciate ieri mattina al Capo dello Stato Sergio Mattarella, alla consegna del tricolore per il ruolo di portabandiera azzurro alle Olimpiadi di Parigi. "Vorrei ringraziare con tutto il mio cuore la mia amatissima moglie, che standomi al fianco per 15 anni mi ha consentito di essere quel che sono oggi: l’alfiere della Nazionale italiana". Ancora, il capitano azzurro: "Le donne e gli uomini che scegliamo di avere a fianco nel viaggio che si chiama vita possono renderci migliori. E io oggi guardandomi allo specchio, dico che senza di lei non sarei mai stato all’altezza di questo ruolo", la voce di Tamberi. E Chiara? Gonfia il petto, si emoziona. E riflette su un rapporto incredibile con il marito.

Chiara Bontempi, moglie di Gianmarco Tamberi. Che gioia ha provato dopo l’ennesima vittoria all’Europeo?

"Beh, è stata una gioia immensa. Oltretutto in un esordio stagionale che definirei pazzesco. Gianmarco è riuscito a raggiungere una misura bellissima e, posso dirlo, anche all’esito di una gara sofferta. Che non era partita bene, ma che invece si è conclusa nel migliore dei modi".

Quanti sacrifici ci sono dietro il campione che vediamo noi?

"I sacrifici che fa Gianmarco sono tanti".

E i suoi, invece? Com’è vivere accanto ad una stella dello sport internazionale nel quotidiano?

"Devo dire che la nostra è una vita molto piena, ricca di emozioni ed obiettivi. Accanto a Gianmarco non ci si annoia mai. Stiamo insieme da 15 anni e, ovvero, da quando io ero piccolina. Ma l’ho sempre seguito nei suoi impegni sportivi, nel suo percorso che ha registrato una crescita continua. A vivere insieme ci siamo abituati a questi ritmi".

Torno sulle parole pronunciate da Gimbo ieri, dinanzi al presidente della Repubblica Sergio Mattarella. L’hanno resa orgogliosa?

"Mi hanno inorgoglita molto. Sono veramente felice del fatto che lui non perda mai occasione per esprimere i suoi sentimenti nei miei confronti. Credo che farebbe tanto piacere a qualsiasi donna".

E veniamo al capitolo Olimpiade, l’ultima di Gianmarco visto il suo annuncio nell’immediato dopo gara dalla conquista dell’Europeo: che si aspetta la moglie di Gimbo a questo punto?

"Vorrei non pronunciarmi, se possibile. Perché le aspettative ovviamente sono tante. Per certo lo sappiamo: lui punta al massimo, sempre. Ma non vorrei fare pronostici, non se ne fanno e non è giusto farli. Mi auguro che tutto vada per il meglio per realizzare l’ennesimo sogno e che riesca a concludere la sua carriera in una maniera straordinaria".