Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
19 mag 2022

La favola di Mirella: il primo disco a 88 anni "Dalla profezia di Morandi alla Bertè in casa"

Il racconto della signora Carletti è da romanzo tra contratti rifiutati, incontri casuali e un grandissimo talento nello scrivere canzoni "Oggi non ho più la voce per cui in questo esordio discografico i miei brani saranno cantati e suonati da altri. Ma non ho rimpianti"

19 mag 2022
raimondo montesi
Cronaca

di Raimondo Montesi Chissà se qualche talent show prenderebbe l’anconetana Mirella Carletti, autrice di canzoni al debutto con il suo primo album? Dite di sì? Però c’è un particolare: Mirella Carletti ha 88 anni. Proprio così, è una specie di Andrea Camilleri al femminile, anche se il paragone è un po’ ardito. Ma non pensiate che il talento le manchi. Il suo primo brano, ‘Il campanile del duomo’, l’ha scritto a 16 anni, e sta nel disco, ‘Ancona bella’. Lo si potrà ascoltare alla Festa de ‘NiArchi dell’associazione Arcopolis (4 giugno). Per chi volesse prenotarlo: 3208640037. La storia della signora Carletti è da romanzo. Dove cominciare? Forse da un viaggio a Milano. "Io credo nel destino – dice – Sono convinta che quando si viene al mondo ognuno ha un percorso da seguire. A volte è come se fossi radiocomandata. A Milano mi diressi verso la Galleria del Corso, e qui andai dritta a un portone, come spinta da qualcuno. Dopo vari tentativi, un editore scelse cinque canzoni, dicendo che mi avrebbe fatto sapere. Mi richiamò, per la firma del contratto. Solo che, tornata a Milano, mi disse che voleva comprare le canzoni, ma senza il mio nome. Mi avrebbero dato molti soldi. Io non accettai. Lui disse: peggio per lei, le canzoni posso anche rubargliele. Lei è una sconosciuta. Avrei potuto stare zitta, invece dissi la verità: le canzoni le avevo già registrate alla Siae. Lui andò in un’altra stanza, credo per verificare. Tornò e disse: allora, amici come prima. Io ne fui disgustata. Persi la fiducia". Qui si interrompe la prima fase della storia. Niente contratti, niente dischi, niente successo. Ma molte altre canzoni, questo sì. "Mi venivano canticchiando. Da bambina ero nel coro di Santa Maria della Piazza. L’organista mi diceva che avevo orecchio, ma avevo anche le ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?