Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
24 lug 2022
24 lug 2022

La guardia medica senza dottore di sabato Il chiosco in piazzetta a Portonovo resta chiuso

Soccorsi della guardia costiera a San Michele: salvi due diportisti semiaffondati. Multe da 450 euro a barche sotto costa nella baia

24 lug 2022
La guarda costiera impegnata a disciplinare il tratto di mare tra Ancona e Portonovo
La guarda costiera impegnata a disciplinare il tratto di mare tra Ancona e Portonovo
La guarda costiera impegnata a disciplinare il tratto di mare tra Ancona e Portonovo
La guarda costiera impegnata a disciplinare il tratto di mare tra Ancona e Portonovo
La guarda costiera impegnata a disciplinare il tratto di mare tra Ancona e Portonovo
La guarda costiera impegnata a disciplinare il tratto di mare tra Ancona e Portonovo

Sabato d’estate, spiaggia di Portonovo strapiena, la guardia medica non c’è. Sembra un paradosso, eppure è così. Ieri il gabbiotto in piazzetta era chiuso, a dimostrazione che il problema del medico fisso nella spiaggia di Portonovo è tutt’altro che risolto. Il servizio è partito in netto ritardo rispetto alle previsioni. L’assessore Foresi, dopo numerosi colloqui con l’Asur aveva garantito che prima sarebbero stati impiegati degli specializzandi e poi un medico fisso. Ma a quanto pare le cose non stanno andando come previsto. Ed è sicuramente un problema, soprattutto in vista del mese più caldo dell’estate, ovvero agosto. Intanto ieri è stata una giornata intensa per la guardia costiera anconetana. Ieri mattina due diportisti sono stati salvati in seguito al semiaffondamento di un natante nei pressi della spiaggia di San Michele di Sirolo: l’imbarcazione è stata rfecuperata e trascinata l porto di Numana. Non è stata rilevata alcuna traccia di sversamento o perdita di idrocarburi sul punto dell’affondamento. il secondo intervento riguarda il recupero di una rete fantasma di 150 metri di lunghezza i nel tratto di mare compreso tra la Seggiola del Papa e la grotta azzurra, che poteva causare serio intralcio alla

navigazione. Nel prosieguo della giornata sono stati sanzionati anche due conduttori di barche per transito all’interno della zona di mare riservata alla balneazione tra la Capannina ed il Fortino napoleonico, per un ammontare complessivo di 450 euro.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?