La Regione ripropone, per il prossimo triennio, il servizio di dialisi riservato ai turisti che scelgono le Marche per soggiornare. A partire da questa estate e per tutto il 2023, la prestazione verra’ garantita l’intero anno, dal 1 gennaio al 31 dicembre. "Abbiamo rimodulato il progetto per favorire i non residenti che vengono nella nostra regione per vacanza o per motivi familiari e di lavoro, estendendo le opportunità tradizionalmente offerte dalle strutture sanitarie aderenti all’iniziativa" spiega in una nota l’assessore alla Salute, Filippo Saltamartini. Già le dialisi per i non residenti, aggiunge l’assessore, "potevano essere effettuate, a partire dalle festività pasquali, fino ai mesi estivi, anche con turni serali. L’emergenza Covid-19 ha bloccato, dallo scorso anno, tutte le attività turistiche. In vista della ripartenza, potenziamo il servizio per permette di trascorrere vacanze serene, avendo a disposizione un centro dialisi di riferimento al quale rivolgersi". Il progetto triennale è stato finanziato con 432mila euro. Serviranno a rafforzare i servizi dialisi, remunerando il personale coinvolto. I turisti -aggiungono dalla Regione- hanno sempre apprezzato la qualità delle prestazioni offerte, avviate dal 2009, quando le Marche hanno accolto l’appello dell’Associazione nazionale emodializzati (Aned) che chiedeva di garantire al dializzato il diritto di spostarsi sul territorio nazionale per motivi non clinici