Quotidiano Nazionale logo
5 mag 2022

Lancio di bottiglie anche sulle auto Ferito un agente

Parapiglia e sangue martedì sera a Borgo Garibaldi. Feriti due stranieri, necessario fermare il traffico

Una serata molto movimentata per la polizia locale di Jesi
Una serata molto movimentata per la polizia locale di Jesi
Una serata molto movimentata per la polizia locale di Jesi

Lanci di bottiglie contro il rivale e poi sulle auto in strada: è scoppiato il finimondo martedì attorno alle 20 in fondo al borgo Garibaldi dove sono intervenuti carabinieri e vigili urbani. Un agente di polizia locale che stava cercando di riportare alla calma in una zona anche parecchio trafficata (intersezione con via Setificio) un uomo di origine straniera ha beccato un pugno allo sterno rimanendo ferito. È stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale Carlo Urbani dove è stato controllato e dimesso con sette giorni di prognosi per la contusione allo sterno. Al pronto soccorso dell’Urbani è finito anche il giovane straniero che ha avuto la peggio nell’aggressione, ha riportato una profonda ferita in testa. Anche lui come l’aggressore completamente ubriaco è rimasto in osservazione per alcune ore e ieri è stato dimesso con dieci giorni di prognosi. Tutto sarebbe iniziato in via Setificio nei giardini Orti Pace dove i due, completamente ubriachi hanno iniziato a darsele di santa ragione utilizzando anche le bottiglie di birra rotte, vere e proprie armi. Uno dei due, ad un certo punto, ha anche lanciato una bottiglia sul cofano di una monovolume, una Citroen Berlingo, che stava passando. Sotto choc l’automobilista jesino che si è trovato davanti lo straniero bottiglia in mano e ha arrestato la corsa senza uscire dalla vettura. È stato necessario fermare anche il traffico in attesa dell’arrivo dell’automedica e dell’ambulanza che hanno soccorso il giovane straniero aggredito oltre all’agente di polizia locale. La zuffa, bottiglie alla mano, è proseguita fino all’imbocco di Borgo Garibaldi. Gli agenti di polizia locale sono arrivati per primi sul posto e hanno cercato di riportare la sicurezza in strada ma uno degli agenti è stato colpito e ferito. Nel frattempo è sopraggiunta l’Aliquota Radiomobile della compagnia carabinieri di Jesi come rinforzo alla polizia locale presente con due pattuglie, ma l’aggressore in pochi istanti si sarebbe dileguato. I militari però lo hanno raggiunto e bloccato per poi denunciarlo. A differenza di quanto emerso inizialmente il trentenne di origine straniera è stato denunciato e non arrestato per resistenza a pubblico ufficiale. Proprio per aver aggredito l’agente della polizia locale intervenuto in via Setificio, assieme ad altri colleghi, dopochè alcuni passanti avevano segnalato la zuffa etilica in strada. Negli ultimi mesi sono stati tre gli agenti di polizia locale feriti, per fortuna non gravemente, durante lo svolgimento delle loro funzioni.

Sara Ferreri

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?